Akira: il live-action di Taika Waititi è ancora in fase embrionale

Akira è un manga a dir poco celebre nel panorama del fumetto nipponico, e l’omonimo anime del 1988 è un vero e proprio cult del cinema d’animazione. Un film che moltissimi elogiano ancora e che per il 30° anniversario verrà riproiettato in alcuni cinema per celebrarlo. Quindi se non l’avete ancora visto sarebbe un’ottima occasione per recuperarlo. Come il sottoscritto. Che però quel giorno sarà estremamente impegnato e impossibilitato a vederlo. Bene.

La Warner Bros. detiene i diritti per una trasposizione live-action cinematografica da parecchi anni, sin dal 2002 si cerca di realizzare un film live-action. Tantissimi registi erano stati presi in considerazione per il film, persino Christopher Nolan stava per salire a bordo del progetto prima ancora di scegliere di girar Dunkirk (e credo che abbia fatto la scelta giusta). Tempo addietro erano anche stati presi due attori di una certa fama, ovvero Kristen Stewart e Gary Oldman, i quali, però, hanno lasciato il progetto diversi anni fa per degli impegni presi in precedenza.

Attualmente, però, nonostante tutto, il progetto ha attualmente un regista, e si tratta di Taika Waititi, che è riuscito a stupire con il suo Thor: Ragnarok (almeno per quanto riguarda l’aspetto tecnico, sulla sceneggiatura ne ho avute di cose da dire). Dato che il film è interesse di molti, e dato che il progetto è in ballo da ben 16 anni, Waititi, durante un’intervista con Dazed, ha avuto modo di parlare del film, che, però, è ancora in fase embrionale:

Non ho ancora iniziato a capirlo ancora. Quello che volevo era un adattamento dei libri, perché un sacco di persone sono come, ‘Non toccare quel film!’ E io sono tipo, ‘Non sto rifacendo il film, voglio tornare indietro al libro’. Un sacco di persone che impazziscono non hanno nemmeno letto i libri, e ci sono sei libri giganteschi da passare. È così ricco. Ma (l’anime) Akira è uno dei miei film preferiti; mia mamma mi ha portato a vederlo quando avevo 13 anni e mi ha cambiato la vita.

Interessante dichiarazione quella del regista, e credo che sia un’ottima idea quella di trasporre i manga anziché gli anime, così da evitare qualsiasi paragone con l’opera animata di Katsuhiro Ōtomo. Però, come sospettavamo, il progetto è ancora in una fase di estrema pre-produzione. Quindi credo proprio che dovremo aspettare ancora un po’ di anni prima di vedere questo film nascere completamente.

Ah sì, li ha chiamati “libri” anziché “manga”. Non cagate il cazzo.


[amazon_link asins=’1632364611,8891255092,B0043CSBKM’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’970028c1-3c20-11e8-ac58-cd5040631f07′]


Akira (アキラ) è un film d’animazione del 1988 per la regia, soggetto e sceneggiatura (scritta a quattro mani con Izo Hashimoto) di Katsuhiro Ōtomo, autore anche del manga da cui è tratto il film. Nel cast vocale italiano del film abbiamo Angelo Maggi (Kaneda), Alessandro Quarta (Tetsuo), Paolo Buglioni (colonnello Shikishima), Antonella Baldini (Kay), Fabrizio Pucci (Ryū) e Valerio Ruggeri (Dottor Ōnishi). La colonna sonora è composta da Shoji Yamashiro.