Alcune proprietà Fox potrebbe rimanere come una impronta separata

Un nuovo rapporto suggerisce che alcune proprietà della 20th Century Fox potrebbero rimanere come un’impronta separata dopo l’acquisizione degli asset del Gruppo Fox da parte della Disney.

L’accordo tra Disney e Fox si sta avvicinando alla finalizzazione, causando un massiccio cambiamento nel settore dell’intrattenimento. Con l’accordo, Disney acquisirà FX, Fox Searchlight e National Geographic, oltre ovviamente alle proprietà Marvel. Un nuovo rapporto di Variety suggerisce che la Disney stia considerando l’implementazione di alcune proprietà Fox come un’impronta separata.

Questo sarebbe simile a ciò che Disney ha fatto con Marvel, Lucasfilm e Pixar. La mossa renderebbe inoltre Disney + e Hulu più attraenti per i consumatori con u offerta più ricca di marchi prestigiosi come FX e Fox Searchlight. Tuttavia, Disney potrebbe anche integrare le unità di produzione televisive e filmiche – nessuna decisione è stata ancora presa.

Tra i molti programmi e film sul suo prossimo servizio di streaming, Disney + dedicherà però una discreta attenzione ai contenuti relativi a Marvel e Star Wars. Tuttavia, questa è ancora un grande “se”. Non c’è modo per dire cosa la Disney voglia fare specificatamente. Considerando le loro passate acquisizioni di aziende come Marvel, Lucasfilm e adesso gli asset della 21st Century Fox, non sarebbe troppo irrealistico prevedere che un giorno il mondo sarà governato dalla House of Mouse, ma prima che ciò possa accadere, la casa di Topolino deve essere in grado di affrontare in battaglia giganti come Amazon e Netflix.

Questo è ciò che il CEO della Disney Bob Iger spera possa accadere con personaggi famosi di Star Wars e della Marvel. Il CEO spera particolarmente nella serie di Star Wars di Jon Favreau, The Mandalorian. Le proprietà intellettuali sono necessarie per rafforzare una piattaforma, e con tutto quello che già hanno, unito a ciò che acquisiranno dall’acquisizione del Gruppo Fox, la Disney ha molto da guadagnare ma anche da perdere.

Secondo un rapporto di Variety, gli investitori di Wall Street dicono che la Disney deve vendere secondo a cosa piace agli investitori. E cosa piace a loro? Numeri solidi e, soprattutto, denaro. Sulla base del rapporto, molti finanziamenti andranno in particolare alla programmazione relativa alla Marvel e a Star Wars, con una probabile propensione maggiore verso quest’ultimo marchio.