Allison Mack confessa il coinvolgimento nello scandalo sessuale di NXIVM

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Lunedì Allison Mack, nota per aver interpretato Chloe Sullivan in Smallville, si è dichiarata colpevole delle accuse di aver manipolato le donne a diventare schiave del sesso per il leader spirituale di NXIVM, Keith Raniere.

Mack piangeva mentre ammetteva i suoi crimini e si scusava con le donne che i pubblici ministeri affermano essere state sfruttate da Keith Raniere e dal presunto gruppo di auto-aiuto chiamato NXIVM.

“Credevo che le intenzioni di Keith Raniere fossero di aiutare le persone… e mi sbagliavo”, ha detto Mack a un giudice della corte federale di Brooklyn. Dopo mesi di riflessioni dal suo arresto, Mack ha detto: “So che posso e sarò una persona migliore”.

La sua condanna è fissata per l’11 settembre. La richiesta significa che Mack eviterà di andare al processo con Raniere, la ricca ereditiera Clare Bronfman e un altro membro della cerchia ristretta di Raniere, Kathy Russell. Tutti si sono dichiarati non colpevoli e hanno negato qualsiasi illecito.

Ci si aspettava che i potenziali giurati iniziassero a compilare i questionari lunedì. Le dichiarazioni di apertura sono previste per il 29 aprile. La domanda su chi i giurati avrebbero visto seduto al tavolo della difesa quel giorno era rimasta aperta sulla scia delle nuove accuse secondo cui Raniere avrebbe sfruttato una ragazza adolescente. Da allora i suoi coimputati hanno cercato di apparire in processi separati e si sono impegnati in trattative di patteggiamento.

I documenti della corte affermano che NXIVM era costituito da società segreta di donne che erano marchiate a fuoco con le iniziali di Raniere e costrette a fare sesso con lui. Gli avvocati della difesa hanno insistito sul fatto che qualsiasi rapporto tra Raniere e le presunte vittime, inclusa un’attrice non identificata e altre donne che si aspettavano di testimoniare contro di lui durante il processo, era consensuale.

Lunedì, Mack ha detto che, su ordine di Raniere, ha ottenuto informazioni e immagini compromettenti di due donne non identificate – chiamate “collaterali” al gruppo – e ha minacciato loro di renderle pubbliche se non avessero eseguito “i cosiddetti atti d’amore”.

Il questionario della giuria copre diversi argomenti, tra cui chiedere ai candidati le loro opinioni su “individui ricchi” e persone che “si impegnano in relazioni con più partner sessuali” e se “credono che le persone di età inferiore ai 17 dovrebbero essere in grado di acconsentire al sesso con adulti”.

Fonte