lunedì, Maggio 20, 2024
HomeCinemaAndor 2: the show must go on? Lo sciopero non ferma, per...

Andor 2: the show must go on? Lo sciopero non ferma, per ora, le riprese, ma alimenta le polemiche

La produzione della seconda stagione di Andor, amata serie ambientata nell’universo di Star Wars, sta affrontando una serie di sfide e polemiche che hanno gettato un’ombra di incertezza sul futuro dello show. Nonostante il successo della prima stagione, gli ostacoli attuali sembrano minacciare il prosieguo della produzione.

Dopo un’attenta valutazione, i produttori hanno scelto il Regno Unito come location principale per le riprese degli episodi. Questa decisione iniziale sembrava essere un vantaggio, dato che il paese vanta eccellenti strutture di produzione come i Pinewood Studios e una ricca tradizione cinematografica. Tuttavia, l’entusiasmo iniziale si è trasformato in conflitto quando i membri del sindacato britannico degli attori, Equity, hanno sollevato questioni riguardo al rispetto delle regole contrattuali. Il rigore del rispetto di tali accordi ha portato alcuni attori a minacciare uno sciopero, poiché ritengono che la produzione stia violando i loro diritti e i termini pattuiti.

Al momento le riprese di Andor 2 continuano, ma per quanto?

L’entusiasmo del Regno Unito è stato offuscato anche dalla decisione dei membri del sindacato americano degli attori, SAG-AFTRA, di non partecipare alle riprese presso i Pinewood Studios. Questo ha creato un vuoto nel cast e ha messo a dura prova la continuità delle riprese. Al momento, le riprese della seconda serie stanno continuando senza il coinvolgimento degli attori SAG-AFTRA. Ma che cosa succederà in futuro? Non si sa se il lavoro per la seconda serie finirà secondo quanto previsto.

Il regista Tony Gilroy, coinvolto nello sciopero come membro del sindacato degli sceneggiatori, ha cercato di spiegare il motivo di queste proteste, sottolineando che SAG e WGA stanno cercando di proteggere l’industria cinematografica nel suo complesso. In un mondo in cui i creatori e gli interpreti rivestono un ruolo sempre più centrale, è essenziale garantire che i loro diritti e il loro lavoro siano adeguatamente tutelati.

Il futuro della serie è ora appeso a un filo, con la possibilità che le riprese possano essere costrette a interrompersi prima del previsto, lasciando i fan con un cliffhanger inaspettato. La soluzione a questa controversia sembra ancora lontana, e solo il tempo dirà se la produzione riuscirà a trovare una risoluzione rapida e conciliante con i sindacati coinvolti.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News

Recent Comments