Andor: Diego Luna e Tony Gilroy elogiano l’utilizzo massiccio di effetti pratici sul set

Come chiarisce la nuova serie di documentari Light & Magic, Star Wars è sempre stato in prima linea nelle innovazioni tecniche e nella produzione cinematografica.

Gli effetti della trilogia originale di George Lucas sul cinema sono stati rivoluzionari, così come il passaggio alla produzione digitale nei prequel. È una tradizione che più recentemente è stata continuata con tecniche di produzione pionieristiche in The Mandalorian, The Book Of Boba Fett e Obi-Wan Kenobi – serie che hanno fatto un uso importante del Volume, un video wall ultra-HD che offre l’opportunità di ricreare ambienti ed effetti fotografici in studio.

Conosciuto anche come StageCraft, è stato usato per ora liberamente da ogni show di Star Wars e non solo – anche Thor: Love and Thunder e The Batman hanno usato quella tecnologia.

La prossima serie prequel di Rogue One, Andor, che racconta la storia del ribelle interpretato da Diego Luna, Cassian Andor, nel mezzo della ribellione crescente dei cinque anni precedenti a quel film, a quanto pare ha usato molti effetti pratici. Ciò significava costruire set enormi ai Pinewood Studios, andare nel mondo per girare sul posto e lasciare del tutto il video wall.

“Sì, siamo della vecchia scuola”, ridacchia Tony Gilroy. “Non abbiamo usato lo StageCraft per niente.”

È una scelta che sembra destinata ad aggiungere ancora più grinta e realismo visivo alla serie, ambientata in un momento in cui la galassia di Star Wars è un luogo particolarmente oscuro e pericoloso in cui trovarsi. L’effetto è stato l’opposto di oscuro e pericoloso per il cast di Andor.

“Come attore, è bellissimo”, dice Luna sulla produzione. “Tutto è meccanico. Stai interagendo con cose reali. Anche Fiona Shaw, che interpreta Maarva nella serie, si è divertita con la praticità. La casa del mio personaggio è costruita con parti di vecchie astronavi. Uscivo e mi limitavo a fissarla. Mozzafiato.”

L’unico aspetto negativo? Girare con panorami ampi di tanto in tanto significava fare lunghe e lunghe passeggiate.

“A Pitlochry, in Scozia, abbiamo dovuto camminare per ore su una montagna per creare la scena”, dice Luna. “Grande sforzo. Davvero pericoloso arrivarci. Tutto ciò che puoi vedere intorno a te è cielo, alberi, fiumi, laghi. Sorprendente! Come essere su un altro pianeta.”

Qui sotto potete vedere una nuova immagine:

Nel novembre 2017, il CEO di The Walt Disney Company Bob Iger ha annunciato lo sviluppo di serie live-action basate sul franchise di Star Wars per la piattaforma Disney+. Nel febbraio 2018, Iger ha annunciato che erano in fase di sviluppo diverse serie. A novembre dello stesso anno venne rivelato che una di queste serie sarebbe stata un prequel di Rogue One incentrato su Cassian Andor. Venne annunciato anche il coinvolgimento di Diego Luna. Jared Bush ha originariamente lavorato alla la serie, scrivendo una sceneggiatura per l’episodio pilota. Sempre nel novembre del 2018, venne annunciata l’assunzione di Stephen Schiff come showrunner.

Nel luglio 2019, Rick Famuyiwa ha iniziato i colloqui per dirigere diversi episodi della serie dopo aver fatto lo stesso per la prima serie live-action di Star Wars, The Mandalorian. Quell’ottobre Tony Gilroy si è unito alla serie per scrivere il primo episodio, dirigere più episodi e lavorare al fianco di Schiff. Gilroy è stato accreditato come co-sceneggiatore di Rogue One e ha supervisionato numerose riprese del film. Nell’aprile 2020 Schiff è stato sostituito dal co-sceneggiatore di Rogue One Tony Gilroy come creatore e showrunner. Le riprese sono iniziate alla fine di novembre 2020 a Londra, con Gilroy incapace di dirigere come previsto a causa del COVID-19.

Andor esplorerà una nuova prospettiva della galassia di Star Wars, concentrandosi sul viaggio di Cassian Andor che lo porterà a scoprire come può fare la differenza. La serie racconterà la storia della nascente ribellione contro l’Impero e di come persone e pianeti siano stati coinvolti. È un’epoca piena di pericoli, inganni e intrighi in cui Cassian intraprenderà il cammino destinato a trasformarlo in un eroe ribelle.

Diego Luna torna nei panni di Cassian Andor, affiancato da Genevieve O’Reilly, Stellan Skarsgård, Adria Arjona, Denise Gough e Kyle Soller. I produttori esecutivi sono Kathleen Kennedy, Sanne Wohlenberg, Diego Luna e Michelle Rejwan. Tony Gilroy è il creatore e showrunner.

Andor doveva uscire il 31 agosto, ma ora debutterà su Disney+ il 21 settembre 2022 con 3 episodi, e sarà composta da 12 episodi.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: