Ant-Man and the Wasp: Evangeline Lilly rivela che la scena post-credits era diversa

A quanto pare Ant-Man and the Wasp originariamente era legato molto più esplicitamente al finale di Avengers: Infinity War.

Nel taglio cinematografico di Ant-Man and the Wasp, la scena dei post-crediti è ambientata esattamente nello stesso istante del finale dell’enorme crossover. Mentre Scott Lang, altrimenti noto come Ant-Man, sta viaggiando nel Reame Quantico l’intera famiglia Van Dyne – Hope, Hank e Janet – diventano vittime del famigerato schiocco di dita di Thanos e di loro rimane solo polvere.

Eppure per coloro che non hanno guardato Avengers: Infinity War la scena dei post-crediti di Ant-Man e Wasp risultano strane, dopotutto le morti di Hank e Janet non vengano mostrate sullo schermo, infatti semplicemente scompaiono all’improvviso lasciando dietro di sé solo nuvole di polvere. Secondo l’attrice che interpreta Wasp, Evangeline Lilly, però, l’annientamento dei Van Dyne è stata filmata ma è stata tagliata per ragioni creative.

Mentre attendiamo che la versione home-video del film arrivi, la Lilly ha parlato con ScreenRant circa la sequenza.

“Abbiamo girato il momento dello schiocco. Siamo stati ripresi mentre chi disintegravamo. C’era in realtà un… l’hanno tolto alla fine. Era più drammatico, penso. Hanno deciso di tenere l’inquadratura della polvere galleggiante e lo spazio vuoto, ed hanno tagliato la nostra reazione.

Devo dirlo, sono grata che l’abbiano fatto, perché in quel momento non aveo visto Avengers: Infinity War, perciò non avevo idea di cosa fosse quella polvere fluttante, nè di cosa dovevo provare o fare. Forse neanche Peyton Reed ne era a conoscenza. Una volta o visto il film sono stata sollevata perché avevo recitato malissimo la scena, non avevo capito cosa stesse succedendo. L’avevo pensata come un’ascesa al paradiso, invece si tratta di un dolore straziante.”

Dopo gli eventi raccontati in Captain America: Civil War, Scott Lang deve affrontare le conseguenze delle proprie scelte sia come supereroe sia come padre. Mentre si sforza di gestire la sua vita familiare e le sue responsabilità come Ant-Man, Scott dovrà affrontare il Quantum Realm per la seconda volta e aiutare Hope/The Wasp a ritrovare sua madre. Insieme dovranno quindi indossare le rispettive tute e dovranno imparare a combattere fianco a fianco per scongiurare altre nuove minacce. 

Vi ricordiamo che Ant-man and the Wasp è uscito il 6 luglio 2018 ed il 14 agosto in Italia, con Peyton Reed alla regia su una sceneggiatura di Andrew Barrer e Gabriel Ferrari, su un soggetto di Paul Rudd e Adam McKay.

Nel cast sono confermati solo Paul Rudd (Scott Lang/Ant-man), Michael Douglas (Hank Pym), Evangeline Lilly (Hope Van Dyne/Wasp), Michael Pena (Luis) e David Dastmalchian (Kurt).