Ant-man and the Wasp: i protagonisti infastiditi dal ritardo della release europea

Come sapete, visto che ve lo abbiamo detto più di una volta, il cinecomic Marvel Studios in agenda dopo Avengers: Infinity War, ovvero il secondo film con protagonista Paul Rudd, Ant-Man and the Wasp, negli Stati Uniti uscirà il 6 luglio, mentre in Italiano ed in generale in tanti altri mercati europei, dovremmo è stato programmato per il 14 agosto.

La motivazione però dove sta? A quanto pare la decisioni è stata presa per via della poca affluenza nelle sale cinematografiche in concomitanza con i mondiali di calcio, e se per qualcuno questa cosa potrebbe essere commercialmente logica, alcuni sono rimasti piuttosto infastiditi, noi compresi.

Ma le voci che vi riportiamo oggi provengono da i due attori protagonisti, Evangeline Lily e Paul Rudd, che interpretano rispettivamente Hope Van Dyne e Scott Lang.

“Lo fanno sempre”, ha detto Evangeline Lily, chiaramente frustrata da ciò. “Quello che succederà è che le persone si limiteranno a piratare il film e lo vedranno nel peggiore dei modi, come una versione di merda online, invece di andare in un cinema. Ci vanno poi alla fine, ma è sconcertante. Sono incazzata come voi.”

E il compagno di set, e protagonista del primo film, ha aggiunto poi:

“Non capisco, fammi vedere se possiamo far spostare i Mondiali.”

Naturalmente la manifestazione calcistica non verrà mai spostata, ma tante volte non lo sapeste sono state messe su diverse petizioni che combattono questa scelta, ma potranno servire a qualcosa? Nel caso di Avengers: Infinity War, la volontà dei fan fece spostare la data di release statunitense, quindi le petizioni potrebbero portare Ant-man and the Wasp a luglio anche da noi? Se volete aderire alla petizione la trovate a questo indirizzo.