Aquaman: James Wan lo definisce un racconto shakespeariano!

Anche se non è passato molto tempo da quando abbiamo visto Jason Momoa interpretare Arthur Curry AKA Aquaman in Justice League, l’attesa di rivederlo nel suo film solista diretto da James Wan è comunque piuttosto snervante, sopratutto dopo le descrizioni arrivate dal CinemaCon di Las Vegas. Quindi dopo averlo visto collaborare con Batman, Wonder Woman, Flash, Cyborg e Superman per sconfiggere Steppenwolf, il nostro principe di Atlantide tornerà in una pellicola dove dovrà affrontare l’annosa questione di divenire re.

Nella pellicola Aquaman non dovrò solo combattere Black Manta, un pericoloso cacciatore di tesori dalla superficie, ma dovrà anche avere a che fare con Orm, alias Ocean Master, il suo fratellastro che vuole il trono atlantideo per se stesso. Guardando in modo specifico al conflitto tra fratelli, il regista James Wan ha fatto notare come il film in uscita sia pieno di elementi che potresti trovare in uno dei racconti classici di William Shakespeare, dicendo:

“L’antagonista principale di questo film è Orm, interpretato da Patrick Wilson. E Black Manta, interpretato da Yahya [Abdul-Mateen], è coinvolto in quel mondo. Ma la storia principale è quasi una classica storia shakespeariana su fratello di un altro mondo contro fratello di un altro mondo. E’ davvero una classica storia di rivalità tra fratelli.”

Con questo rimando il buon Wan si riferisce ovviamente all’Amleto, racconto di William Shakespeare dove o zio dell’omonimo personaggio, Claudio, aveva ucciso suo fratello e si era impadronito del trono di Danimarca proprio prima che la storia iniziasse. Aquaman presenterà quindi una storia similare, con Orm ed il suo desiderio di divenire re di Atlantide, e di come sia disposto davvero ad ogni cosa per raggiungere il suo scopo. Le origini familiari che lo legano a Arthur non contano niente, lui vuole solo il potere. In più Orm sarà risentito verso Aquaman per via della sua metà umana, e quindi nella sua mente ciò lo rende indegno del trono.

“Siamo abituati a film di supereroi in cui la minaccia proviene da un’altra dimensione, o da alieni, o da un altro universo che atterrano e cercano di distruggere la nostra Terra “, ha continuato Wan. “Ma non ne abbiamo visto uno in cui la minaccia principale proviene da una massiccia civiltà che si trova proprio sotto il nostro naso, nell’oceano… L’idea che ci potrebbe essere una civiltà enorme che vive proprio sotto di noi, di cui non sappiamo niente, è sia spaventosa ed eccitante.”

Che ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Le riprese di Aquaman si svolgeranno in Australia, Canada, Tunisia e Sicilia.

La storia di concentrerà sulla figura di Arthur Curry, attuale leader e re di Atlantide le cui vicende lo porranno in difficoltà quando dovrà scegliere da che parte schierarsi, se con la superficie, responsabile di inquinamento e caccia senza ritegno, o con la sua gente, decisa ad invadere la superficie.

Aquaman sarà diretto da James Wan e scritto da Will Beall in collaborazione con lo stesso Wan.

Nel cast aggiornato quindi per ora troviamo Jason Momoa, Kaan Guldur e Otis Dhanji nel ruolo di Aquaman, Amber Heard in quello di Mera, Willem Dafoe nel ruolo di Vulko, Patrick Wilson (Ocean Master), Yahya Abdul-Mateen II (Black Mantha), Dolph Lundgren interpreterà Re Nereus e Nicole Kidman sarà Atlanna.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: