Army of the Dead: Zack Snyder confronta i protagonisti con quelli di Dawn of the Dead

Army of the Dead, l’imminente film Netflix di Zombie diretto da Zack Snyder, presenta un gruppo di esperti assassini di zombi, migliori di quelli apparsi nel suo Dawn of the Dead.

Snyder ritorna alle sue radici con il film, dopo aver fatto il suo debutto alla regia con Dawn of the Dead nel 2004, che si è rivelato un remake soddisfacente del classico di George A. Romero (e comprendeva una sceneggiatura scritta da James Gunn). Il film ha stabilito lo stile visivo di Snyder, che è un po’ il suo marchio di fabbrica, e ciò l’ha portato ad essere un regista molto polarizzante.

Dopo aver realizzato 300, Watchmen, Sucker Punch e aver trascorso la maggior parte degli ultimi dieci anni lavorando al DC Extended Universe, Snyder ha sviluppato un’altra stravaganza zombi, cruenta e R-rated. Previsto per il rilascio il 21 maggio, Snyder definisce Army of the Dead un film personale, non realizzaso “su commissione”. Ma per coloro che sono preoccupati che Snyder stia solo rivisitando con Dawn of the Dead, il regista ha sottolineato quanto sia diverso l’approccio ai due film.

Parlando con Empire, Snyder dice in Army of the Dead che la squadra che ha assemblato è “esperta” nell’uccidere gli zombi, mettendoli in contrasto con i personaggi di Dawn of the Dead, che improvvisavano. Ha anche parlato di quanto sia stato divertente progettare un mondo in cui i personaggi stanno attraversando felicemente un “mare di morti”.

Il regista poi ha condiviso una nuova immagine di Army of the Dead, mostrando il personaggio di Omari Hardwick Vanderohe che trasporta una sega gigante che usa per tagliare le legioni di non morti.

“Questi ragazzi sono solo un po’ più bravi nell’uccidere gli zombi di quanto lo fosse la mia squadra in Dawn. Improvvisavano mentre andavano avanti. In questo film siamo introdotti ​​ad esperti assassini di zombi. È incredibilmente divertente guardare al progettare un mondo in cui questa manciata di assassini di zombi incredibilmente dotati sono felici di fare il loro mestiere in un letterale mare di morti. [Riguardo l’arma di Omari] è una sega di salvataggio. In pratica potresti tagliare la portiera di una macchina se necessario, o tagliare un buco in un muro per scappare. Ma potresti anche uccidere uno zombi. E succederà, giusto?”

Qui sotto potete vedere l’immagine:

L’avventura è ambientata nel bel mezzo di un’epidemia zombie a Las Vegas, durante la quale un uomo riunisce un gruppo di mercenari per affrontare l’ultima missione rischiosa, avventurarsi nella zona in quarantena per portare a termine il più grande colpo mai tentato.

Il film è diretto da Zack Snyder, che ha servito anche come direttore della fotografia e come co-sceneggiatore, assieme a Joby Harold (King Arthur – Il potere della spada). Army of the Dead è prodotto da Zack e Deborah Snyder con la loro Stone Quarry.

Nel cast del film Hiroyuki Sanada (Avengers: Endgame, Westworld), Omari Hardwick (Power, Kick Ass) Chris D’Elia (You, Undateable) Garret Dillahunt (Fear the Walking Dead, Deadwood), Raúl Castillo (Seven Seconds, Looking), Nora Arnezeder (Mozart in the Jungle, Origin), Matthias Schweighöfer (You Are Wanted, The Most Beautiful Day), Samantha Win (Arrow, Wonder Woman) e Rich Cetrone (300, Batman v Superman: Dawn of Justice).

Il cast di Army of the Dead comprende anche Dave Bautista (Stuber, Guardians of the Galaxy), Ella Purnell (Sweetbitter, Kick-Ass 2), Ana De La Reguera (Cowboys and Aliens, Narcos), Theo Rossi (Luke Cage, Sons of Anarchy), e Huma Qureshi (Viceroy’s House, Gangs of Wasseypur).

Army of the Dead doveva uscire nell’inverno del 2020, ma ora sappiamo che lo vedremo il 21 maggio 2021.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: