Assassinio sul Nilo: Kenneth Branagh lo descrive come “oscuro, molto sexy e inquietante”

Quando uno studio ha un film che costa solo circa $ 55 milioni e finisce per guadagnare $ 353 milioni in tutto il mondo, è chiaro che l’idea di un sequel arriverà rapidamente.

È ancora più una garanzia quando parli di Assassinio sull’Orient Express e del fatto che Agatha Christie ha scritto più storie con al centro Hercule Poirot, portando alla possibilità di un nuovo franchise.

È esattamente quello che è successo, con i 20th Century Studios che hanno assunto Kenneth Branagh per dirigere e recitare nell’ultimo caso di Poirot, Assassinio sul Nilo. E in una nuova intervista, il regista ha parlato con playlist di come differirà dal film precedente.

“Agatha Christie ha davvero creduto in ciò che ha scritto”, ha detto Branagh. “Penso che sia nato dall’esperienza personale dei lividi nelle relazioni d’amore. Viene detto nell’introduzione alla versione tascabile, che crede che abbia qualcosa di vitale dentro si se, e lo si sente. Penso che sia l’universalità, il riconoscimento per chiunque sia stato pericolosamente innamorato o come dice Poirot nel libro, in ogni relazione, c’è sempre quello che ama troppo e può ferire terribilmente.

L’amore, come dice, non è sicuro e certamente non è sicuro in questa versione. Michael Green [lo sceneggiatore] ha davvero approfondito la connessione con il personaggio [Poirot]. Allontanandosi dal trattamento personale di Agatha Christie, il suo approfondimento di ciò che Poirot attraversa in relazione alla storia e quindi il potere e la sensualità della lussuria e dell’amore, è molto forte. È un film molto oscuro, molto sexy, inquietante e questi elementi sono presenti nel diario di viaggio in quanto ti porta in luoghi diversi ed entusiasmanti, ma è molto scomodo in molti modi perché ha a che fare con l’amore, il possesso, la lussuria, la gelosia, le grandi emozioni primordiali che le persone provano.”

Come avrete intuito, Branagh torna a dirigere il film, oltre a recitare nel ruolo di Poirot. E proprio come Orient Express, è affiancato da un cast stellare. Per il nuovo film, Branagh ha coinvolto attori come Gal Gadot, Letitia Wright, Armie Hammer, Annette Bening, Ali Fazal, Sophie Okonedo, Tom Bateman, Emma Mackey, Dawn French, Rose Leslie, Jennifer Saunders e Russell Brand.

Per ora, sembra che Assassinio sul Nilo abbia ancora la propria data del 9 ottobre. Tuttavia, con gli studi che stanno ancora cercando di capire cosa fare la loro lista di proprietà all’interno della pandemia di COVID-19, non è chiaro se il film rimarrà in quella data.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: