Assassin’s Creed Odyssey: trapelati nuovi dettagli da una nuova intervista

Dopo avervi mostrato i primi screenshot da Assassin’s Creed Odyssey, nuovo capitolo della saga targata Ubisoft che continuerà la storia dopo il precedente Assassin’s Creed Origins, in attesa della conferenza della compagnia che si terrà alle 22 (ora italiana) in diretta da Los Angeles, alcuni dettagli aggiuntivi parrebbero essere trapelati, quindi ve li riportiamo.

In una video intervista di Unilad al Narrative Director del gioco, Mel MacCoubrey, sono stati rivelati alcuni dettagli del gioco, uno fra tutti la data di uscita, fissata per il 5 ottobre, assieme al fatto che sarà un gioco multi-piattaforma, infatti sarà compatibile con PC, PS4, PS4 Pro, Xbox One, Xbox One S e X. Lungo l’intervista sono stati mostrati brevi scorci di gameplay dove abbiamo visto i due personaggi protagonisti, Alexios e Kassandra, ed a quanto pare, probabilmente in maniera non troppo dissimile da Assassin’s Creed Syndacate, entrambi i personaggi saranno giocabili.

Per quanto riguarda la loro identità a quanto pare avremo a che fare con due cittadini spartani, entrambi con un passato similare, ed interagiremo con loro a seguito di una tragedia avvenuta 17 anni prima. Il termine Odissea che fa da “didascalia” al gioco si riferisce alla effettiva odissea che i due personaggi affrontano fin dall’inizio, come mercenari che vagano nel Peloponneso in cerca di contratti.

Il gioco sarà ambientato nel 431 ac, nel periodo della seconda guerra del Peloponneso, dove le protagoniste del conflitto erano Sparta ed Atene. Veniamo catapultati quindi in un periodo storico precedente ad Assassin’s Creed Origins, dove comunque vive con forza la divergenza d’ideali tra l’Ordine e la libertà. Ci aspettiamo quindi riferimenti più marcati alla Prima Civilizzazione, ai Frutti dell’Eden ed Isu, ma la particolarità uscita fuori da questa intervista lascia intendere che non mancheranno riferimenti anche nel presente. Che stia per tornare la componente più bella della saga?

A quanto pare si, infatti la storia vedrà protagonista ancora Lyla, intenta a navigare nei ricordi genetici alla ricerca delle conoscenze della Prima Civilizzazione.