Avatar: La Via dell’Acqua, ecco un’anticipazione sul personaggio di Kate Winslet

Quando James Cameron fa un film, mira a farti impazzire. Basta guardare Terminator, o Terminatore 2, o Aliens, o Titanic.

Leggi anche: ecco il teaser trailer dell’attesissimo film di James Cameron

Sbalorditivo è la sua modalità predefinita. Quindi, quando Cameron ha scatenato Avatar su un pubblico in gran parte ignaro nel 2009, non sorprende che sia diventato il più grande film di tutti i tempi, lasciando il pubblico a bocca aperta col paradiso bioluminescente di Pandora in un blockbuster di fantascienza dalle proporzioni epiche.

Ora, si sta preparando a farlo di nuovo – non una, ben quattro volte – con un quartetto di sequel che porteranno Jake, Neytiri e la loro famiglia Na’vi nel mondo più ampio. Il primo in arrivo è Avatar: La Via dell’Acqua – un film che si immergerà negli oceani inesplorati di Pandora con nuove tribù, nuove creature e un’avventura completamente nuova. Preparati: James Cameron sta per farti impazzire di nuovo.

Grazie al nuovo numero di Empire, possiamo mostrarvi un first-look al Avatar: La Via dell’Acqua (e ai suoi film successivi), diretto al quartier generale del Cameron’s Lightstorm per scoprire la storia di una nuova saga epica e acquatica.

Preparatevi nel film a incontrare la tribù Metkayina che vive nell’acqua, scopri di più sui temibili nemici che combatteranno questa volta, scopri i segreti della famiglia di Jake e Neytiri, e approfondisci il piano più ampio di Cameron per il quartetto di film.

Mentre attendiamo che online arrivino nuove informazioni, possiamo vedere alcune interessanti immagini, e leggere una piccola anticipazione sul nuovissimo personaggio di Kate Winslet del film, Ronal, il co-leader della tribù Metkayina: È “profondamente leale e un leader senza paura”, dice Winslet. Qui sotto potete vederla nella copertina:

L’ultima volta che Kate Winslet ha collaborato con James Cameron fu con Titanis, e ha fatto la storia del cinema. Ora, stanno per cambiare ancora una volta il mondo, con un ritorno in acqua. La loro reunion è, per molti versi, una notizia titanica, ma nonostante tutte le somiglianze con la loro ultima collaborazione (lunga produzione, molta acqua, una scala ridicolmente epica), Winslet interpreta un personaggio molto diverso dall’innamorata Rose.

Come si vede sulla copertina e nell’immagine, il personaggio della Winslet è il guerriero Na’vi Ronal (pronunciato “Ro-nail”). Insieme al Tonowari di Cliff Curtis, Ronal guida la tribù Metkayina, che abita nelle secche dei vasti oceani di Pandora, e giocherà un ruolo importante nella prossima avventura.

“È profondamente leale e una leader senza paura”, dice Winslet. “Lei è forte. Una guerriera. Anche di fronte a un grave pericolo e con un bambino appena nato, volto alla scoperta, si unisce alla sua gente e combatte per ciò che le sta più a cuore. La sua famiglia e la loro casa.”

Quando il Jake di Sam Worthington e la Neytiri di Zoe Saldaña vengono spostati (cacciati?) dalla loro casa e fuggono nel mondo acquatico di Metkayina, ci saranno attriti: il dramma e il conflitto che tende a seguire il clan Sully significa che non saranno necessariamente accolti a braccia aperte.

Per Winslet, lavorare di nuovo con Cameron è stato un evento significativo, anche se la loro dinamica è leggermente cambiata negli anni da quando hanno realizzato Titanic e hanno infranto i record al botteghino in tutto il mondo.

“Jim e io siamo entrambi persone totalmente diverse ora rispetto a come eravamo 26 anni fa”, dice. “Lui è più calmo e io sono decisamente più iperattiva ora!”

Una cosa è certa, però: questa volta Winslet è stata un tutt’uno con l’acqua, si è lanciata in profondità per le riprese subacquee con la sua ormai leggendaria abilità nell’apnea. Quanto tempo è rimasta sott’acqua con un solo respiro? “Sette minuti e 14 secondi”, dice, aggiungendo che “la cosa più sorprendente per me come donna di mezza età è stata imparare qualcosa non solo di nuovo, ma di sovrumano”.

Qui sotto una nuova immagine promozionale:

Stando a Landau, il viaggio attraverso tutti e quattro i film creerà una saga interconnessa quindi, ma ogni film funzionerà anche come preso a se stante.

Il sequel sembra ancora più sbalorditivo nella sua “grafica blu intenso” rispetto al film del 2009. Tante creature nuove: vediamo i Na’vi su pesci volanti, uccelli, creature che comunicano con una balena, eppure in qualche modo divisi nonostante la loro affinità con la natura. Le persone aliene sono divise, combattono l’una contro l’altra in una lotta tra pistole e frecce. È davvero un mondo completamente nuovo che alza la posta in gioco del precedente film 3 volte vincitore di Oscar.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: