Avatar: La Via dell’Acqua, James Cameron parla dello strutturare una storia lunga 4 film

È giusto dire che, anche se Avatar è diventato rapidamente il più grande film di tutti i tempi quando è stato rilasciato nel 2009, la notizia che non uno, non due, ma quattro sequel sono in arrivo è stata accolta con una certa sorpresa.

Mentre l’antico adagio recita che non è bene scommettere contro James Cameron, il regista si è messo in gioco con una sfida molto grande, quindi un po’ di dubbio è lecito. Che tipo di narrativa, esattamente, potrebbe richiedere una storia degna di quattro film? È un’impresa non del tutto senza precedenti: decenni fa, quando JRR Tolkien ha debuttato con Lo Hobbit e ha iniziato a pubblicare Il Signore degli Anelli 17 anni dopo, forse i suoi piani sembravano altrettanto audaci. E non commettete errori: questo è il tipo di scala su cui sta lavorando Cameron.

Parlando con Empire nel numero esclusivo dedicato al mondo di Avatar: La via dell’acqua, il regista ha parlato dei piani che sta preparando da oltre un decennio.

“Quello che ho detto al vecchio regime Fox in quel momento è stato: ‘Lo farò, ma qui dobbiamo giocare in modo più ampio. Non voglio solo fare un film, dopo un un film, dopo un film. Voglio raccontare una storia più grande’.” ha spiegato Cameron. “Ho detto: ‘Immagina che sia esistita una serie di romanzi come Il Signore degli Anelli e li stessimo adattando’. Ora, in teoria sarebbe fantastico, ma si sarebbero dovuti creare i romanzi prima di adattarli.”

E quindi il buon James Cameron ha creato i romanzi, o meglio, la narrativa principale su cui basarsi per creare una storia che reggesse lungo 4 film. La Via dell’Acqua, in arrivo a dicembre, e Avatar 3, ancora senza titolo, previsto per il 2024, sono stati girati uno dopo l’altro – il piano è che Avatar 4 e Avatar 5 verranno girati insieme più avanti. Nonostante Cameron sia tipicamente fiducioso nella sua visione, andare avanti con il suo piano non è stata una scelta facile.

“Ho dovuto pensare a lungo e duramente se volevo anche fare un altro film di Avatar, perché c’era molto da perdere”, spiega. “Quando hai fatto qualcosa che è stato così trascendente in termini di successo, vuoi davvero provare a farlo di nuovo? C’è molta pressione. Ci ho pensato per due anni buoni prima di concludere un accordo.”

Tuttavia, se c’è un regista in grado di resistere alla pressione di un oceano, è James Cameron. In ultimo, per completare la news, qui sotto potete vedere una nuova immagine:

Stando a Landau, il viaggio attraverso tutti e quattro i film creerà una saga interconnessa quindi, ma ogni film funzionerà anche come preso a se stante.

Il sequel sembra ancora più sbalorditivo nella sua “grafica blu intenso” rispetto al film del 2009. Tante creature nuove: vediamo i Na’vi su pesci volanti, uccelli, creature che comunicano con una balena, eppure in qualche modo divisi nonostante la loro affinità con la natura. Le persone aliene sono divise, combattono l’una contro l’altra in una lotta tra pistole e frecce. È davvero un mondo completamente nuovo che alza la posta in gioco del precedente film 3 volte vincitore di Oscar.

Ambientato più di un decennio dopo gli eventi del primo film, Avatar: La Via dell’Acqua inizia raccontando la storia della famiglia di Sully (Jake, Neytiri e i loro figli), i guai che li seguono, le lunghe distanze percorse per tenersi al sicuro, le battaglie che combattono per rimanere in vita e le tragedie che affronteranno.

Diretto da James Cameron e prodotto da Cameron e Jon Landau, il film è interpretato da Zoe Saldana, Sam Worthington, Sigourney Weaver, Stephen Lang, Cliff Curtis, Joel David Moore, CCH Pounder, Edie Falco, Jemaine Clement e Kate Winslet.

Potremo vedere Avatar: La via dell’acqua vedere dal 14 dicembre 2022 al cinema.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: