Avengers: Endgame, Chris Hemsworth parla del Thor visto nel film

Ad ormai cinque giorni dall’uscita di Avengers: Endgame nel nostro paese, ed a tre solamente dall’uscita negli Stati Uniti, come sapete dissensi e consensi si sono sparsi per le agorà virtuali di tutto il mondo, con buona parte delle persone che giudicavano il film sia da cinefili che da amanti dell’Universo Cinematografica Marvel, in un modo che secondo noi è giustissimo, ma mentre la critica del pubblico si spacca i dati al box-office invece lasciato intendere un successo senza precedenti. Potete constatarlo qui.

Spoiler da qui in poi


Uno dei Vendicatori originali, Thor, è in effetti uno dei protagonisti del finale epico dell’ultimo film della prima macro-storia dell’Universo Cinematografico Marvel, Avengers: Endgame, ma non è lo stesso dio norvegese che abbiamo lasciato nel 2017 in Thor: Ragnarok o nel 2018 in Avengers: Infinity War.

La maggior parte di Endgame si svolge cinque anni dopo che lo schiocco di Thanos, con cui ha spazzato via metà dell’umanità. In quel momento, Thor è rimasto mentalmente e fisicamente provato, come al solito. È depresso, è ingrassato, si è fatto crescere i capelli e barba, e gioca a Fortnite in cuffia. Il Thor con i capelli rasati, una barba elegante e il fisico statuario non è invecchiato bene mentre lottava con il senso di colpa per non essere stato in grado di salvare i suoi amici e il fratello Loki, ucciso da Thanos.

Come sapete la cosa non è stata ben accolta da molti, ma cosa dice la star, Chris Hemsworth, di tutto ciò? Alla premiere di Avengers: Endgame di Los Angeles, USA TODAY gli ha chiesto del suo coinvolgimento nell’evoluzione del suo personaggio, ed Hemsworth ha detto di essere felice che i registi abbiano intrapreso una nuova direzione per Thor.

“Ho semplicemente avuto un’opinione. Volevo fare qualcosa di diverso questa volta. Per ogni film che volevo, in particolare gli ultimi due, erano concordi.”

Gli sceneggiatori di Infinity War e Endgame, Steve McFeely e Chris Markus, hanno detto sul tappeto rosso dell’anteprima che collaborare con Hemsworth è stato necessario per la ridefinizione di Thor. “Abbiamo girato per molte ore e giorni e abbiamo discusso di quanto lontano potremmo spingere Thor e cosa avremmo potuto fare di diverso”, ha aggiunto Hemsworth.

Alla premiere di “Endgame”, il pubblico ha applaudito e riso durante l’introduzione del grasso Thor, e ha continuato a farlo quando sono stati fatti i primi commenti al nuovo corpo del potente dio, che una volta aveva gli addominali più celestiali della galassia. Fra chi lo ha criticato e chi lo ha paragonato a Il Grande Lebowski, il nuovo Thor ha certamente suscitato diverse reazioni, ma di chi è la responsabilità di questo cambiamento?

Sembra che Thor fosse legato ad avere fisico diverso sullo schermo sin da Thor: Ragnarok. Infatti il regista del film, Taika Waititi, ha rivelato nel podcast di MTV “Happy Sad Confused” che voleva che il personaggio divenisse un bambino grassoccio in una scena finale che non ha prodotto per il film.

“Volevo realizzare alcuni flashback a quando Thor era un ragazzino grasso in una versione anni ’80 di Asgard in cui tutti avevano enormi spalline e acconciature mullet. Volevo mostrare solo questo piccolino, paffuto, bambino che cammina con un’acconciatura mullet e viene preso in giro da altri bambini.”

Leggi anche: RECENSIONE – Avengers: Endgame

Il grave ciclo di eventi messo in atto da Thanos che ha spazzato via metà dell’universo e fratturato i ranghi dei Vendicatori, costringe i rimanenti a prendere una posizione finale nella grande conclusione di ventidue film dei Marvel Studios, Avengers: Endgame.

Avengers: Endgame uscirà nelle sale italiane il 24 aprile 2019, con Anthony e Joe Russo alla regia, su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely, basato sui fumetti di Jack Kirby e Jim Starlin e prodotto da Kevin Feige.

Nel cast Robert Downey Jr. (Tony Stark / Iron Man), Chris Evans (Steve Rogers / Capitan America),Chris Hemsworth (Thor), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff / Vedova Nera), Jeremy Renner (Clint Barton / Occhio di Falco), Mark Ruffalo (Bruce Banner / Hulk), Brie Larson (Carol Danvers / Capitan Marvel), Karen Gillan (Nebula), Bradley Cooper (Rocket Racoon), Paul Rudd (Scott Lang / Ant-Man), Ty Simpkins (Harley Keener) e Josh Brolin (Thanos).

La fotografia è a cura di Trent Opaloch, mentre la colonna sonora è composta da Alan Silvestri.