Avengers: Endgame e la scena che avrebbe visto l’introduzione del Tribunale Vivente

Avengers: Endgame ha quasi visto il Thanos di Josh Brolin incontrare Il Tribunale Vivente.

Diretto da Joe e Anthony Russo su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely, Avengers: Endgame non solo ha dovuto fungere da sequel diretto di Avengers: Infinity War, ma ha anche dovuto far culminare tutto ciò che è emerso nell’universo cinematografico Marvel fino a quel punto.

E poiché Thanos è stato il cattivo principale della “The Infinity Saga”, i fan si aspettavano che interpretasse un ruolo significativo nel film. Eppure, mentre è rimasto comunque l’antagonista della storia, il tempo sullo schermo del Titano Pazzo è stato significativamente ridimensionato per mettere in risalto gli eroi.

Alcuni fan si sono rattristati per via del fatto che avrebbero voluto vedere più Thanos nell’UCM, ma la cosa ha comunque avuto senso alla fine, considerando il tipo di coinvolgimento emotivo che i registi stavano cercando di dare ad Endgame.

Una scena cancellata a quanto pare avrebbe visto il Titano Pazzo scontrarsi contro una entità che i fan avrebbero amato vedere, ma che forse il pubblico di massa non avrebbe compreso. Stiamo parlando del Tribunale Vivente. Apparentemente, Thanos si sarebbe inizialmente confrontato con l’entità cosmica Marvel (secondo solo al Supremo), e sarebbe stato giudicato per i suoi crimini.

Durante il loro panel al padiglione H al Comic-Con di San Diego intitolato “Writing Avengers: Endgame”, Markus e McFeely hanno rivelato i dettagli di quello che sarebbe stato il ruolo de Il Tribunale Vivente nel progetto – alla fine tagliato via dei concept primari. Il Titano Pazzo sarebbe stato ritenuto responsabile per le sue atrocità e, “alla fine, sarebbe stato portato davanti al Tribunale Vivente, che lo avrebbe giudicato colpevole”.

“È stato in parte ispirato da Kevin Feige… è entrato nella sala conferenze di Atlanta, dove eravamo intrappolati da anni, e aveva portato con sé un sacco di fumetti. Eravamo piuttosto in fondo al progetto, e voleva assicurarsi che non avessimo rinunciato alla natura psichedelica dell’universo di Jim Starlin, e così abbiamo inserito il Tribunale Vivente nel film.”

A quanto pare, nella scena, una volta che Doctor Strange avrebbe rincontrato Thanos a seguito del suo ritorno dopo lo schiocco di Hulk, il dottore avrebbe portato Thanos in una dimensione onirica nella sua mente, per portarlo infine di fronte al Tribunale Vivente per essere giudicato.

Come sapete, nei fumetti l’entità a tre facce è responsabile della supervisione dell’intero omniverso. Permise a Thanos di cercare il potere supremo credendo che fosse la naturale progressione delle cose. In origine, il Tribunale era anche colui che ordinava le gemme dell’Infinito di essere separate e di non riunirsi più. Il personaggio è stato citato in Doctor Strange nel nome di un’arma del Kamar Taj, apparentemente chiamata “Il bastone del tribunale vivente”, anche se non si sa se ha qualche legame con l’essere.

Francamente, la scena descritta sembra così affascinante, e non crediamo che i fan si sarebbero opposti nel vederlo in Avengers. Nonostante sia stato coinvolto in uno dei combattimenti più creativi di Infinity War, Doctor Strange non ha fatto molto durante Endgame, e apprendendo che in qualche modo era legato a questa affascinante scena, e deludente pensare sia stata scartata.

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: