Avengers: Infinity War, gli sceneggiatori parlano della location della Gemma dell’Anima

I fan Marvel hanno tirato fuori parecchie teorie diverse nei mesi prima di Avengers: Infinity War, circa la Gemma dell’Anima, ma la cosa bella è che la grande rivelazione è arrivata per tutti in maniera inaspettata.

Oggi si viene a scoprire che vi era un motivo specifico per cui gli sceneggiatori di Infinity War, Christopher Markus e Stephen McFeely, hanno scelto Vormir come casa della particolare Gemma, e sebbene le teorie dei fan fossero a dir poco ispirate, non era in diretto contrasto con quelle.

“Non specificamente per tormentarti o per farti del male, ma lo volevamo in un posto molto significativo per Thanos, e puro per il film, in modo che non sembrasse ‘stiamo andando li per rivedere… sai’.”, Markus ha detto.

Abbiamo già avuto quel problema sai? Ormai tutti i fan conoscevano la posizione delle gemme, questo ha tolto molto mistero, quindi a livello di scrittura è stato molto importante per noi preservare questo mistero. Cosa conosce Gamora che tutti gli altri non sanno?

E’ divertente, c’è una teoria intera secondo cui ogni gemma rappresenta una lettera che va a formare il nome Thanos, perché non ci abbiamo pensato!”

Naturalmente alcune di quelle teorie erano davvero fantastiche, ma non sono bastate per far cambiare idea agli sceneggiatori.

“Non influenza ciò che scriviamo”, ha detto McFeely. “Ci incanta se lo leggiamo, ma ragazzi non puoi fare fan-service in questo modo, giusto?”

Markus ha anche fatto notare che la maggior parte delle teorie si concentra attorno alla Terra, e nonostante sia una parte importante dell’UCM, non è l’unica.

“A volte leggi e pensi ‘è davvero intelligente… troppo intelligente, intendo anche il…’. Sto pensando alla teoria che diceva che era in Wakanda. Non possono essere tutte sulla Terra. So che siamo in pianeta importante, ma non siamo quello più importante. Non puoi averle tutte qui, così hai l’opportunità di andare nello spazio e… cos’era, l’originale He-Man il film in cui hanno finito i soldi e il resto si svolge in un parcheggio di Encino. Noi li abbiamo, possiamo andarci lassù.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: