Avengers: Infinity War, gli sceneggiatori volevano introdurre il Tribunale Vivente

Non è un segreto che Avengers: Endgame è probabilmente il film di proporzioni più grandi che il pubblico moderno abbia visto.

Non si tratta solo di un grandissimo successo al botteghino, ma include anche un elenco di personaggi apparentemente infinito. Portando a termine l’ultimo decennio di film dell’Universo Cinematografico Marvel, questo film è stato in grado di incorporare praticamente tutti i personaggi amati dell’intera saga in un modo o nell’altro. Tuttavia, gli sceneggiatori del film avevano in mente un nuovo personaggio, ed hanno cercato di’includerlo tra Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame.

Gli sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely si sono seduti con il New York Times (via CB) per parlare della portata del loro nuovo film e di alcuni dei processi decisionali che si sono svolti dietro le quinte. Quando gli è stato chiesto se ci fossero personaggi della Marvel che hanno cercato di introdurre in Infinity War o Endgame, gli scrittori hanno rapidamente parlato del Tribunale Vivente.

A quanto pare, Markus e McFeely inizialmente volevano il personaggio in Infinity War, ma altre persone alla Marvel sentivano che non aveva molto senso.

“Abbiamo cercato di inserire il Tribunale Vivente nel primo film”, ha detto Markus. “Abbiamo scritto una scena in cui appariva durante il combattimento con il titano e tutti erano come: ‘Cosa!?’.”

“Ha tre teste”, ha aggiunto McFeely. “Indicherebbe un livello completamente diverso di architettura per l’universo e penso che fosse troppo da aggiungere.”

Anche se il Tribunale Vivente non è stato inserito in nessuno di questi film, c’è ancora la possibilità per lui di apparire in futuro. Markus ha continuato dicendo che “l’idea è ancora nella testa di Kevin Feige”. Con film cosmici come Gli Eterni e Guardiani della Galassia Vol. 3 in arrivo, ci sono un paio di opportunità facili per l’introduzione di entità cosmiche.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: