Avengers: Infinity War, i fratelli Russo dei temi trattati nel cinecomic

Avengers: Infinity War vedrà gli eroi introdotti fino ad ora nel Marvel Cinematic Universe in una battaglia senza esclusione di colpi contro il titano pazzo Thanos ed i suoi figli. Diretto dai fratelli Russo, visti i due precedenti film di Captain America che hanno diretto, ci aspettiamo naturalmente la miriade di personaggi presentati fino ad ora e alcuni messaggi politici.

In un intervista con Variety i due registi hanno discusso circa gli argomenti che il nuovo film dei Vendicatori toccherà, aggiungendo a sorpresa anche se dirigerebbero mai un film di Star Wars. Per primo Anthony Russo ha parlato a proposito dei temi trattati in Infinity War e come saranno diverso dai messaggi politici dei film di Captain America:

“In Il Soldato d’Inverno abbiamo trattato della sorveglianza dello stato. In Civil War i nostri eroi hanno deciso se fosse meglio o peggio per loro essere controllati o continuare ad agire senza alcun controllo da parte del governo. E’ un tema che continua ad espandersi. Lo troverete in Infinity War, e nel film sugli Avengers ancora senza nome si verrà a patti con problemi ancora più grandi. Loro si muovo al di fuori della politica. Queste storie sono fatte specificatamente per Captain America, dopotutto è lui l’uomo con la bandiera americana sul suo scudo. […] Infinity War verrà a patti con temi molto più profondi e su scala universale riguardo al destino ed all’essenza di cosa vuol dire essere un eroe.”

Joe Russo ha poi parlato del loro approccio nel gestire un film con così tanti personaggi:

“Siamo sempre stati piuttosto tesi ed attratti dall’idea di raccontare l’ensemble di sceneggiatura. E qualcosa del tipo ‘come facciamo a mettere assieme una narrazione stabile con tutti questi punti di vista differenti?’.”

Anthony Russo ha poi spiegato come la Infinity War sarà il culmine del MCU, concludendo poi con un aggiunta finale di Joe Russo:

“Se il primo film su Ironman è cosiderabile come il primo capitolo di un libro che è stato scritto in 10 anni e 22 film, questi due film sono i capitoli finali del libro. Naturalmente ci saranno altri libri da scrivere. […] il MCU andrà avanti dopo questi film, ma ci sono molti modi in cui si può comprendere questi due film come il culmine ed il completamente di una strada percorsa fino ad ora.”

Al termine i due registi sono stati interrogati circa la possibilità che, dopo aver lavorato con i Marvel Studios, possano arrivare a lavorare con un altro franchise Disney, ovvero Star Wars, al che hanno risposto semplicemente facendo capito quanto entrambi abbiano un’ossessione per il mondo creato da George Lucas, e come sarebbero onorati di dirigere un film.


D23 Expo – Aladdin – Dumbo – Star Wars – Avengers: Infinity War


Nel cast di Avengers: Infinity War è presente Chris Hemsworth per Thor, Josh Brolin per Thanos, Chris Pratt nei panni di Star-Lord, Sebastian Stan come Soldato d’Inverno, Scarlet Johansson come Vedova Nera, Benedict Cumberbatch come Dr. Stephen Strange, Brie Larson per Captain Marvel, Zoe Saldana come Gamora, Karen Gillian come Nebula, Jeremy Renner come Hawkeye, Chris Evans come Captain America, Elizabeth Olsen come Scarlet Witch, Bradley Cooper come voce di Rocket Racoon, Vin Diesel come voce di Groot, Samuel L. Jackson come Nick Fury, Paul Rudd come Ant-Man, Benedict Wong come Wong, Dave Bautista come Drax, Paul Bettany come Visione, Chadwick Boseman come Black Panther, Mark Ruffalo come Hulk, Robert Downey Jr come Ironman.

I fratelli Russo cureranno la regia di Avengers: Infinity War e un altra pellicola per ora nota come “Untitled Avengers Movie”, su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely.
Kevin Feige rivestirà il ruolo di produttore esecutivo assieme a Victoria Alonso, Jon Favreau, Louis D’Esposito, Alan Fine e Stan Lee.

I Walt Disney Studios si occuperanno della distribuzione sia in patria che internazionale.

Il film uscirà nei cinema americani il 4 maggio 2018 mentre il film sugli Avengers per ora senza titolo è fissato per il 3 maggio 2019.

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: