Avengers: Infinity War, svelata la verità dietro al comportamento di Hulk

Il regista di Avengers: Infinity War, Joe Russo, ha dichiarato che in realtà Hulk non teme Thanos come molti sono stati portati a credere durante la pellicola.

Come sapete il personaggio di Hulk è stato gestito in maniera particolare nell’Universo Cinematografico Marvel, prima con uno stand-alone che non ha soddisfatto le aspettative, poi con un re-casting da Edward Norton a Mark Ruffalo, ed infine con una serie d’apparizioni che in qualche modo hanno creato una sorta di arco narrativo dedicato al personaggio, un po’ come fosse una sua trilogia.

Molti fan sono rimasti scioccati quando a Hulk è stata inflitta una pesante sconfitta da Thanos all’inizio di Avengers: Infinity War. Gli scrittori Christopher Markus e Stephen McFeely hanno detto in passato che il folle titano è più potente di Hulk e può sconfiggerlo senza le gemme dell’infinito. Dopo la sua sconfitta contro Thanos, Hulk non torna per tutto il resto del film. Il regista ha rivelato durante il commento audio di Infinity War che Hulk non ha paura di Thanos e il vero motivo per cui non torna nel film ha più a che fare con Bruce Banner:

“Quello che abbiamo intrapreso è un viaggio interessante per Banner. Quello che rende Bruce unico è che è un corpo ospite che lotta tra due personalità distinte che si odiano. Entrambi vogliono il controllo del corpo. Quindi abbiamo pensato che una direzione interessante sarebbe stato domandarsi cosa succederebbe se Banner, che solitamente utilizza Hulk per risolvere situazioni di crisi, si ritrovasse con lo stesso Hulk non più interessato a risolvere i suoi problemi? La loro relazione sta diventando sempre più disfunzionale. Ecco cosa è successo.

La gente ha ipotizzato se ci fosse qualche timore per Hulk nel dover affrontare di nuovo Thanos. Ma alla fine penso che sia stanco di fare l’eroe per Bruce Banner.”

Avengers: Infinity War è uscito nelle sale il 25 aprile 2018, con Joe e Anthony Russo alla regia su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely.

Nel cast Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Chris Evans (Steve Rogers/Capitan America), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Chris Hemsworth (Thor), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di Falco), Don Cheadle (James Rhodes/War Machine), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Benedict Cumberbatch (Doctor Stephen Strange), Benedict Wong (Wong), Chris Pratt (Peter Quill/Star-Lord), Bradley Cooper (Rocket Racoon), Zoe Saldana (Gamora), Dave Bautista (Drax), Vin Diesel (Groot), Karen Gillan (Nebula), Pom Klementieff (Mantis), Benicio Del Toro (il Collezionista), Danai Gurira (Okoye), Isabella Amara (Sally), Winston Duke (M’Baku) e Josh Brolin (Thanos).

Thanos è affiancato anche dall’Ordine Nero, composto da Ebony Maw, Corvus Glave, Proxima Midnight e Supergiant. La fotografia è curata da Trent Opaloch, mentre la colonna sonora ha portato la firma di Alan Silvestri.