Avengers: Infinity War, Thanos e le sue motivazioni spiegate da Kevin Feige

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Ieri ci sono state una miriade di notizie circa Avengers: Infinity War. Fra copertine, nuove immagini promozionali e dietro le quinte, fra informazioni circa i personaggi e la trama, una delle particolarità più attese di questo terzo capitolo dedicato ai Vendicatori è sicuramente l’intervento in guerra del folle titato dalla pelle viola, Thanos.

Sin dal primo The Avengers, diretto da Joss Whedon, lo abbiamo percepito come desideroso di sfidare qualcuno di potente per “lusingare la Morte”, facendo quindi chiaro riferimento al fatto che nei fumetti il folle titano è innamorato perdutamente dell’avatar cosmico noto come Morte.

Sappiamo che nelle prime fasi di Infinity War, una volta che il villain ha collezionato tutte le Gemme dell’Infinito, con uno schiocco di dita dimostra la sua potenza in una sorta di dono per Morte, compiendo il genocidio di metà degli esseri senzienti dell’universo. Diciamo una sorta di pegno d’amore piuttosto contorto, ma la domanda comunque rimane: come sarà Thanos in Avengers: Infinity War?

Come ha ben detto uno degli sceneggiatori del film, Stephen McFeely, è naturale “che diremo addio alle persone“, ma non viene specificato se con un sacrificio o una semplice dipartita lungo il viale del tramonto. Alcune cose semplicemente devono finire e l’idea di liberare un posto per qualcun’altro è in qualche modo il piano del folle titano, Thanos, il signore della guerra galattico simil-divino, interpretato tramite la performance capture da Josh Brolin. Stando a Feige il nostro villain avrà una caratterizzazione che rimanderà ai fumetti ma che sarà al contempo originale:

“Viene da un pianeta chiamato Titano che non è più abitato a causa di cose che pensava di poter aiutare a prevenire, e non gli è stato permesso di farlo. Ciò che temeva di più è accaduto, e il pianeta e tutti su di esso praticamente si estinsero. Ha giurato di non permettere più che ciò accada di nuovo. Pensa di vedere l’universo andare a catafascio. Pensa che la vita, ed il suo modo di espandersi senza controllo, è ciò porterà alla rovina l’universo.”

Quindi il nostro villain sarà sostanzialmente diverso dalla controparte dei fumetti, e quindi cercherà di portare a compimento la sua missione di salvare metà dell’universo, ma per farlo si adopererà nello sterminio dell’altra metà. Una sorta di scelta che abbiamo visto svariate volte in diversi film, in cui, secondo Thanos, il fine giustificherà i mezzi. Feige ha descritto la sua motivazione come “geniale o orribile, dipende dal tuo punto di vista“.

Il genocidio intergalattico naturalmente non è una cosa semplice da attuare, quindi avrà bisogno delle sue legioni di Outriders geneticamente modificati che, assieme all’Ordine Nero, una sorta di suoi generali che in realtà sono fratelli e sorelle di Nebula e Gamora, si lanceranno in una campagna senza rimorsi per la collezione delle sei Gemme dell’Infinito. Se combinate nel Guanto dell’Infinito le sei reliquie donano al possessore la capacità di piegare il tempo, lo spazio, controllare l’energia così come le leggi della fisica e della realtà. Praticamente ti rendono un Dio.


Supporta la redazione con una donazione


Nel cast di Avengers: Infinity War è presente Chris Hemsworth per Thor, Josh Brolin per Thanos, Chris Pratt nei panni di Star-Lord, Sebastian Stan come Soldato d’Inverno, Scarlet Johansson come Vedova Nera, Benedict Cumberbatch come Dr. Stephen Strange, Brie Larson per Captain Marvel, Zoe Saldana come Gamora, Karen Gillian come Nebula, Jeremy Renner come Hawkeye, Chris Evans come Captain America, Elizabeth Olsen come Scarlet Witch, Bradley Cooper come voce di Rocket Racoon, Vin Diesel come voce di Groot, Samuel L. Jackson come Nick Fury, Paul Rudd come Ant-Man, Benedict Wong come Wong, Dave Bautista come Drax, Paul Bettany come Visione, Chadwick Boseman come Black Panther, Mark Ruffalo come Hulk, Robert Downey Jr come Ironman.

I fratelli Russo cureranno la regia di Avengers: Infinity War e un altra pellicola per ora nota come “Untitled Avengers Movie”, su una sceneggiatura di Christopher Markus e Stephen McFeely.
Kevin Feige rivestirà il ruolo di produttore esecutivo assieme a Victoria Alonso, Jon Favreau, Louis D’Esposito, Alan Fine e Stan Lee.

I Walt Disney Studios si occuperanno della distribuzione sia in patria che internazionale. Il film uscirà nei cinema americani il 4 maggio 2018 mentre il film sugli Avengers per ora senza titolo è fissato per il 3 maggio 2019.