Batman V Superman: Zack Snyder torna a parlare della “Martha scene”

Il regista di Batman v Superman: Dawn of Justice, Zack Snyder, ha affrontato una sequenza chiave che porta Batman (Ben Affleck) e Superman (Henry Cavill) a un punto morto quando L’Uomo D’Acciaio, malconcio dopo il confronto con il Cavaliere Oscuro, dice a Batman di “salvare Martha“.

Sappiamo come va quella scena, la famosa scena che ancora oggi in molti ridicolizzano. Nella sequenza Superman esorta Batman a salvare sua madre, Martha Kent (Diane Lane), ma l’appello per il Crociato ha anche un altro significato, e richiama alla sua mente l’insensato e traumatizzante omicidio di sua madre, Martha Wayne (Lauren Cohan), spingendo il venerabile vigilante a esclamare: “Perché hai detto quel nome?“.

Sappiamo tutti che quella scena è bella nella sua profondità, per il fatto che comprendiamo come Bruce Wayne, accecato dalla sua versione fascista e totalitaria della giustizia, stava per compiere un terribile atto e trasformarsi nel carnefice dei suoi genitori, in qualche modo. A proposito della scena Snyder ha detto:

“È divertente perché Chris Terrio ed io abbiamo raggiunto quel punto nel film, nelle nostre discussioni… sapevamo come farli combattere, giusto? Ma come si fa a farli smettere di combattere?

È difficile. E abbiamo quasi buttato giù la loro umanità. In quel momento Batman capisce che Superman ha umanità, non è solo una creatura, è un uomo – è un alieno ma è umano, e in molti modi è più umano di lui, giusto? Ha quasi abbracciato tutte le parti buone della razza umana, e così Batman è in grado di vedere, in molti modi, una cosa che non è. E penso che sia stato così che abbiamo iniziato a parlarne.”

Snyder attribuisce a Terrio il merito di aver capito che i due condividevano il nome della madre, elemento metaforico che poi ha usato per stimolare Batman a realizzare che Superman è il figlio di una madre, proprio come lui.

“Ed è stato proprio Chris a dirmelo. Ha detto: ‘Sai, dico solo… è strano che entrambe le loro madri abbiano lo stesso nome”. Ero come: ‘Questo è folle! È vero? È vero’.”, ha detto Snyder ridendo. “E così è come è iniziata la conversazione, semplice… Così è iniziato tutto e poi abbiamo iniziato a parlare di come avrebbe potuto funzionare, e se fosse stata Lois a rispondere alla domanda di Batman sarebbe stato meglio. E’ quel genere di cose. Guarda, è una sorta di costrutto mitologico, non ho alcun problema con quella parte.”

Snyder ha poi parlato degli spunti creativi per l’idea, dicendo:

“[…] che forse Martha [Wayne] non è morta e che è stata messa in protezione ai testimoni in Kansas. [ride] Sto solo dicendo, non vedo perchè non sarebbe possibile. Ad ogni modo [a parte gli scherzi] non possiamo spingere così tanto nei film.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: