Batwoman: la showrunner rivela che Ruby Rose ha pianto leggendo la sceneggiatura della nuova puntata

Batwoman: la showrunner rivela che Ruby Rose ha pianto leggendo la sceneggiatura della nuova puntata

Il ritorno di Batwoman dalla pausa di mezza stagione e dopo Crisi sulle Terre Infinite è arrivato con un importante cambiamento di status quo per l’eroina di Gotham.

No, Kate Kane non ha rivelato la sua identità al mondo, ma Batwoman è emersa come lesbica nell’episodio dopo aver trascorso diversi giorni in conflitto sulla percezione del pubblico circa una donna etero.

Batwoman ha quindi fatto coming out come parte di una storia di copertina nella rivista CatCo è stato un momento importante per il personaggio e la serie secondo la showrunner Caroline Dries, cosa che ha fatto piangere la star della serie Ruby Rose.

Parlando con The Hollywood Reporter, Dries ha rivelato che Rose ha iniziato a piangere quando ha letto la sceneggiatura, ma ha anche apportato una modifica che ha contribuito a infondere la storia generale di un po’ più di speranza in una conversazione che Batwoman ha con la giovane hacker Parker Torres, dopo che la ragazza ha rivelato la disperazione che ha provato nell’essere stata cacciata dalla sua famiglia per via del suo orientamento sessuale.

“Ha detto che piangeva mentre lo leggeva”, ha detto Dries. “So che significava molto per lei. È interessante notare che c’era una linea di dialogo nella sceneggiatura in cui Parker dice: ‘Non migliora’, e Kate risponde: ‘Sai, hai ragione Parker, no non migliora’. Ruby mi ha scritto e ha detto: ‘Sai, molte persone guardano questo personaggio e facendolo non credo vogliano sentire il personaggio principale dire, hai ragione, non va meglio’. Quindi, abbiamo trovato un modo per modificarlo rendendolo più vicino a un ‘è ancora difficile, ma migliorerà se inizi ad amare di più te stessa’. Era personale per entrambi, quindi volevamo assicurarci che sarebbe stato ben compreso.”

Dries ha anche detto ad Autostraddle che far fare coming out a Batwoman è stato un importante arco narrativo per il personaggio.

“Quando ho firmato per la prima volta per fare Batwoman, stavo pensando a come questo fosse uno spettacolo su una donna che è super forte, super sicura e molto a suo agio con il suo essere lesbica”, ha spiegato Dries. “È una tosta e sa combattere, è dura, vulnerabile e ha un grande cuore – e poi indossa un costume e nasconde tutte quelle caratteristiche. Diventa essenzialmente una persona diversa, ed è ancora forte e tosta, ma nasconde tutte quelle cose che la rendono Kate Kate.

Quell’idea non funzionava del tutto secondo me, e quindi ho pensato, beh, se non funziona per me, forse non funziona nemmeno per Kate. Kate è a suo agio con chi è, e quando si mette il costume sente che tutto ciò che fa è mentire. Lei non è una bugiarda. Le è stato appena detto che è il Campione del Coraggio e ha appena aiutato a rimettere insieme il multiverso. Penso che stia pensando: ‘Sento che dovrei, come Batwoman, avere il coraggio di essere quello che sono veramente’. Potrebbe mettere a repentaglio la sua identità segreta o eventualmente farla odiare dalle persone a cui non piacciono i gay, ma si è comunque sentita in dovere di farlo.”

Qui sotto potete vedere l’immagine di copertina comparsa nella puntata che mostra appunto il coming out di Batwoman:

Fonte

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: