Ben Affleck si sbottona riguardo al suo abbandono del ruolo di Batman

Non dovrebbe sorprendere il fatto che essere una celebrità sia stressante. Quando gli occhi del mondo sono puntati su di te, le aspettative sulle tue spalle sono più pesanti che mai.

Ben Affleck lo sapeva fin da giovane, e il suo ruolo come Batman ha solo intensificato il problema. In seguito al suo lavoro in Justice League, l’attore di serie A ha scelto di abbandonare il ruolo per concentrarsi su se stesso, ma molti fan si sono chiesti perché Affleck si sia fatto da parte poco prima di The Batman. Ora, una nuova intervista ha risposto alla domanda, e tutto si riduce alla cura di sé.

Di recente, il New York Times ha parlato con Affleck mentre l’attore continua il suo viaggio verso la sobrietà. La star, che è stata apertamente riabilitata più volte negli ultimi due anni, discute della sua lunga guarigione. È lì che si è sbottonato riguardo a Batman, e sembra che la solida sceneggiatura del film non valesse la pena in confronto alla sua dipendenza.

“Ho mostrato a qualcuno la sceneggiatura di The Batman”, ha detto Affleck. “Hanno detto: ‘Penso che la sceneggiatura sia buona, ma penso anche che berrai fino alla morte se passerai di nuovo attraverso ciò a cui sei già passato.”

Non è un segreto che Affleck abbia attraversato alcune vicissitudini non proprio positive col DC Extended Universe. Zack Snyder ha messo insieme un cast stellare per i suoi film, ma Batman V Superman è stato criticato in modo negativo da molti. Il triste rilascio di Justice League non ha fatto altro che peggiorare le cose, creando un malcontento fra i fan che si sono sfogati praticamente su chiunque riuscissero a trovare.

Affleck ha accusato la maggior parte delle lamentele da parte dei fan tossici, insieme ovviamente ai suoi co-protagonisti, e quelle dure critiche hanno solo peggiorato i suoi rapporti con la dipendenza. Per proteggere se stesso e il suo futuro, Affleck ha lasciato The Batman ad un’altra star desideroso di rimettersi in piedi.

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: