Bill Condon parla di cosa è successo al film La Moglie di Frankenstein

Prima che il reboot de La Mummia venisse rilasciato nel 2017 c’era un sacco di entusiasmo attorno all’Universal Pictures e l’idea della costruzione dell’universo cinematografico noto come Dark Universe.

Dopo che il film è uscito le cose non sono andate bene, e l’idea dei progetti già ideati e che dovevano seguire La Mummia è andata a farsi benedire, compreso quello che il regista Bill Condon doveva creare, La Moglie di Frankenstein.

Non sorprende che il concept sembri essersi indebolito a causa della tiepida ricezione de La Mummia al botteghino da parte di potenziali fan e critici.

Anche se non è mai stato ufficialmente cancellato, la versione di Bill Condon di Bride of Frankenstein è stata ritardata a data da definire. A meno che la Universal non decida di rinnovare completamente la propria idea del Dark Universe, c’è la possibilità che, a seconda o meno se L’Uomo Invisibile farà successo, inizi a lavorare su film horror non collegati fra loro e basati sulle loro caratteristiche creature mostruose. Tuttavia, se non così, pare improbabile che Bride of Frankenstein prenda vita.

“È stato davvero un peccato”, ha detto Condon. “Eravamo pronti, stavamo preparando, eravamo profondamente coinvolti. Devo dire le cose nel modo più semplice… La Mummia, e non per dire qualcosa contro il film, ma il fatto che ciò non abbia funzionato, ovvero l’inizio di tutta questa reinvenzione dei loro mostri classici, è perché sono partiti senza riscaldamento. David Koepp stava scrivendo la sceneggiatura, ho pensato che fosse incredibilmente bella, ed eravamo sul punto di fare un film molto bello, ho pensato. Quindi è stato davvero un peccato.”

Quindi quanto possiamo aspettarci dal film? A Condon è stato chiesto se poteva condividere qualche dettaglio al riguardo e ha semplicemente affermato che: “Non lo so onestamente, perché David, penso, è ancora coinvolto nella ricerca del nuovo approccio“.

Fonte