Bill Oakley condivide su Twitter un browser game ispirato a Ammazza che Mazza

Come succede spesso, il web se ne esce fuori con piccole perle di ogni tipo, dai movimenti giusti per la parità dei diritti, alle assurde lamentele e accuse di razzismo perché qualcuno non sostiene la tua “ship” all’interno di una serie o di un film, ma altre volte, da quella parte più pura e meno dito in c***o delle agorà internettiane vengono fuori vere e proprie gemme.

Dopo il gioco per browser che vedeva Al Bano sconfiggere i dinosauri, gioco venuto a fuori a seguito della gaffe fatta dal cantante, Bill Oakley è venuto fuori con qualcosa di ancora più leggero, e che i fan dei Simpson sicuramente apprezzeranno.

Le parole “Ammazza che Mazza”, dovrebbero far suonare un campanello nella testa di ogni fan dei Simpson, e riportare alla mente quella puntata della settima stagione intitolata Marge non essere orgogliosa, dove Bart, spinto dai bulli, taccheggia in un negozio una copia di “Tempesta D’Ossa” in un centro commerciale.

Sappiamo come si svolge la puntata, e sappiamo che dopo vari tentativi di fare ammenda, Bart riesce a farsi perdonare regalando alla madre una propria foto. Per ricambiare Marge quindi gli permette di aprire un regalo di natale in anticipo, dove Bart spera di trovare il videogioco “che tutti i bambini vogliono”, e che purtroppo si rivela essere “Ammazza che Mazza”, un gioco di golf piuttosto insignificante.

Quindi, dopo questo breve riassunto, vi lasciamo al link dove potete provare questa versione browser game di “Ammazza che Mazza”.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: