Birds of Prey: i produttori Sue Kroll e Bryan Unkeless a proposito dei cattivi del film

L’universo cinematografico DC è diretto in una direzione diversa rispetto all’inizio, ma Warner Bros. si è assicurato che, quando si è trattato di casting, hanno strattonato le recinzioni. E non solo per gli eroi.

L’imminente Birds of Prey ha seguito l’esempio, reclutando Ewan McGregor per il cattivo del film, Black Mask. E secondo i cineasti, l’attore di fama mondiale sorprenderà i suoi fan e il pubblico in generale quando arriverà nel film finito.

Mentre Birds of Prey era ancora in produzione, diverse intestazioni hanno avuto la possibilità di visitare il set del film. I dettagli che circondano il ruolo di Ewan McGregor come Roman Sionis alias Black Mask erano sotto chiave, ma i produttori si sono aperti su ciò che il pubblico può aspettarsi. In termini di trama, sembra che sia Dinah Lance alias Black Canary che Harley Quinn si troveranno a sopravvivere nel contesto notturno della discoteca sotterranea di Roman. Ma quando la giovane Cass entra in scena, le Birds of Prey si uniscono di fronte a Roman e al suo micidiale scagnozzo, Victor Zsasz.

I cineasti nutrono grandi speranze per entrambi i cattivi, e gli attori scelti per dar loro vita. Inizialmente, i fan dei famosi cattivi di Batman erano delusi nel vedere Black Mask senza la sua maschera, un particolare tocco estetico che ci si aspetterebbe da un proprietario di un club degli inferi di Gotham. Sono stati anche sorpresi di vedere un attore del calibro di McGregor con la reputazione assumere un ruolo da “fumetto” che potrebbe vederlo nascosto dietro una maschera da supercriminale.

Per quanto gran parte di quel pubblico spera che alla fine lo si riesca a vedere con l’iconica maschera, e a stando ad alcuni rumor pare proprio sia così, è ovvio che parte dell’impatto che questi cattivi devono dare è generata anche dagli attori che li impersonano, e quindi si devono mostrare in faccia.

In una recente intervista con ScreeRant, i produttori Sue Kroll e Bryan Unkeless hanno parlato a lungo di quanto fossero impressionanti dai cattivi di Birds of Prey. E considerando l’orgoglioso affetto di Kroll per un cattivo cattivo in particolare, i fan saranno lieti di sentire che Roman e Zsasz non saranno ammorbiditi dalla loro trasposizione cinematografica.

“Prima di tutto, iniziano con l’essere personaggi incredibilmente ben disegnati di Christina Hodson”, ha detto Bryan Unkeless. “Ha davvero spinto per renderli singolari. È così facile cadere nei famigerati cliché dei malvagi, e lei ha semplicemente rifiutato di accontentarsi di ciò, cosa che devi rispettare molto. Abbiamo certamente aspirato a distinguerli. Per noi era importante che fossero inaspettati nel loro comportamento malvagio. Parte di loro è davvero affascinante e affascinante, giusto? Non abbiamo scelto il tradizionale approccio pesante. In particolare, quando guardi alla carriera di Ewan, alla varietà di spettacoli che ha tenuto, a quanta profondità ha, ti rendi contoi che porta quell’umanità al suo cattivo. È fantastico. Inoltre ha creato un personaggio davvero distinto che a volte è più grande di tutto il resto.”

In seconda parte Sue Kroll ha parlato di McGregor come un attore con un “portfolio d’incredibile successo”, e come averlo come principale cattivo permette un particolare tipo di sfumatura e dimensione.

“È sicuramente un casting davvero inaspettato. Il personaggio di Roman è così complicato, non è bianco e nero, e questo lo rende molto divertente. Perché anche se conosciamo la sceneggiatura e cosa succederà, guardarlo su schermo è sorprendente. È molto ben delineato, ma non è qualcosa di familiare. Non è un cattivo classico come i primi cinque cattivi DC a cui la gente può pensare. Quindi ciò che lo motiva, il suo retroscena, il modo in cui affronta le situazioni, è sempre inaspettato e sorprendente. Ti ritrovi ad amarlo e ad odiarlo allo stesso tempo, che penso sia davvero unico.”

Ovviamente ogni cattivo che si rispetti ha bisogno di un buon scagnozzo che il pubblico possa amare, e sembra che Victor Zsasz incarnerà ancora di più il fattore horror. Anche Messina non è proprio un attore di primo pelo, essendo apparso in The Newsroom, The Mindy Project, Live by Night e altro. Ma anche se il pubblico conosce i talenti di Messina, Kroll avverte di non averlo mai visto interpretare un mostro come Zsasz:

“Sono una persona che ama sempre i cattivi, è solo una cosa mia personale. Ecco perché lo apprezzo così tanto. E Zsasz – l’altra cosa sui cattivi che mi piace è che voglio odiare qualcuno. Voglio odiare il cattivo. Fa alcune cose ripugnanti, ma in un modo interessante. Sono modi davvero iconici, memorabili e interessanti… e insieme a Roman hanno un’ottima chimica. Sai, quella cosa che succede, e non sai mai se succederà, quindi guardarli insieme è davvero divertente. È davvero fico.

E Chris Messina, penso per tutti, sia una meravigliosa scoperta. È un attore meraviglioso, ma nessuno lo ha mai visto così. Ci ha portato a un livello da A+, ci è riuscito. È fantastico. Siamo davvero orgogliosi del cast e penso che dica molto sul film che stiamo mettendo insieme.”

Birds of Prey, film diretto da Cathy Yan, è ambientato quattro anni dopo gli eventi accaduti in Suicide Squad. Dopo aver lasciato il suo amato Joker, Harley Quinn (Margot Robbie) incontra a tre supereroine, sono: Black Canary (Jurnee Smollett-Bell), il cui vero nome è Dinah Lance, dotata di un potente urlo ultrasonico; Huntress (Mary Elizabeth Winstead), ovvero Helena Bertinelli, un’ eccellente combattente discendente da una famiglia mafiosa italoamericana; infine, l’agente di polizia Renee Montoya (Rosie Perez).

Essendo Batman scomparso da Gotham, le Birds of Prey, questo il nome del gruppo formato dall’eroine a cui si unisce anche Harley, opera come vigilante. Quando la vita della piccola Cassandra Cain viene minacciata dal re del crimine Black Mask (Ewan McGregor), la squadra tutta al femminile tenterà di proteggerla, combattendo il villain.

Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) uscirà nelle sale italiane il 6 febbraio 2020, con Cathy Yan alla regia, su una sceneggiatura di Christina Hodson, basata sui fumetti di Cuck Dixon, Jordan B. Gorfinkel e Greg Land, e con Margot Robbie, Bryan Unkeless e Sue Kroll come produttori. La fotografia è a cura di Matthew Libatique.

Nel cast Margot Robbie (Harley Quinn), Mary Elizabeth Winstead (Helena Bertinelli / Cacciatrice), Jurnee Smollett-Bell (Dinah Lance / Black Canary), Ella Jay Basco (Cassandra Cain), Chris Messina (Victor Zsasz) e Ewan McGregor (Roman Sionis / Maschera Nera).

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: