Birds of Prey: rivelato il budget del film

Uno dei film che sicuramente mettono più curiosità, e timore, è il programmato cinecomics DC Films, Birds of Prey, visto e considerato che molti vorrebbero veder prima altri tipi di film, e che altri – sia fra spettatori che fan dei fumetti – non apprezzino molto il personaggio di Harley Quinn.

Recentemente, grazie ad un articolo di Forbes, potremmo aver ricevuto un qualche tipo di informazione che potrebbe rassicurare, dopotutto – anche se non è sempre vero – quando un film viene gestito con un budget ridotto, spesso questo porta l’autore a essere più libero e sentire meno l’alito pesante della produzione sul collo.

Forbes ha visitato il set di Birds of Prey, lo spin-off di Suicide Squad del 2016 che Robbie ha sviluppato e presentato alla Warner Bros. come un film d’azione supereroistico a conduzione femminile, un prodotto commercializzato dalla nuova Hollywood, se non mai ce n’era uno: “penso che ci sia la percezione che se un film è d’azione debba essere un PG-13, per esser considerato un film di successo”, ha detto la Robbie.

Con 75 milioni di dollari di budget, questo è il più grande progetto di LuckyChap fino ad oggi, ma Robbie sembra imperturbabile.

“Bene, siamo nei tempi e nel budget, il che è qualcosa di fantastico.”

In Birds, che uscirà l’anno prossimo, Robbie riprenderà il ruolo di Harley Quinn, l’ex del Joker. Ma in quel momento con Forbes è stata principalmente una produttrice a parlare. Vagando per il set in jeans e una maglietta, con il volto sorridente e due cuori al posto gli occhi, il suo cellulare è sospeso da un laccio al posto di una borsa, ed in quel momento la Robbie ha presentato all’intervistatrice le donne che lavorano con lei: Cathy Yan, la regista; Jody, lo script supervisor; Sue, una delle produttrici. Ha incontrato anche Mary Elizabeth Winstead, che ha passato la giornata a fare acrobazie nei panni de La Cacciatrice con in mano una balestra. La Winstead ad un tratto si cala i pantaloni della sua tuta per rivelare un livido sul fianco. “Cazzo,” dice Robbie. “Sembra tranquillo”.

 

A novembre dell’anno passato è arrivata la notizia da Variety che Ella Jay Basco è in trattative per unirsi al cast del film nei panni della undicenne Casandra Cain. Nello stesso report sono stati riportati anche alcuni nuovi dettagli circa la trama di questo prossimo film DC. I dettagli della trama hanno rivelato perché Harley Quinn, Cacciatrice e Black Canary decidono di allearsi e combattere il boss del crimine di Gotham, Maschera Nera. Il trafiletto recitava: “Nel nuovo film, Robbie, Winstead e Smollett-Bell collaborano per proteggere il personaggio di Cain“, e qui si fa menzione di un certo diamante appartenente a Maschera Nera, interpretato da Ewan McGregor, che rappresenta uno dei boss più violenti e psicopatici della criminalità organizzata di Gotham City.

La cosa quindi ci fa riflettere sul fatto che le due vigilanti incontreranno in qualche modo la criminale Harley Quinn, presumibilmente in fuga dopo gli eventi di Suicide Squad, e per lei prevediamo un allineamento dalla parte dei buoni, seppur con una moralità ancora ambigua. Secondo alcuni rumor Birds of Prey funzionerà similarmente a Batman V Superman per presentare il personaggio di Batgirl, e Cassandra Cain nei fumetti ha vestito i panni della terza Batgirl, anche se ufficialmente è stata la seconda. Secondo questo ragionamento potremmo presumere che la storia di Birds of Prey sarà ambientata in un contesto in cui Cacciatrice e Black Canary sono vigilanti ormai da un po’, Barbara Gordon è probabilmente sulla sedia a rotelle ed aiuta le super-eroine dietro lo pseudonimo “Oracle”, e la giovane Cain è destinata a diventare Batgirl.

Diretto da Cathy Yan su una sceneggiatura scritta dalla scrittrice di Bumblebee, Christina Hodson, Birds of Prey vede Mary Elizabeth Winstead come Huntress, Jurnee Smollett-Bell come Black Canary, Rosie Perez come Renee Montoya, Ewan McGregor come Roman Sionis e Margot Robbie come Harley Quinn.

Birds of Prey sarà distribuito nelle sale il 7 febbraio 2020.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: