Black Panther 2: Kevin Feige annuncia che Ryan Coogler sta sviluppando il film

Non c’è dubbio che Black Panther sia stato un successo indiscusso per i Marvel Studios, entrando a far parte del loro “1 Billion Club” con un risultato al botteghino davvero impressionante ed una risonanza di critica e pubblico davvero molto positiva, e non solo per l’importanza culturale.

Leggi anche: Cosa dice l’esercito del Wakanda nel trailer di Infinity War?

Da quando il film è stato presentato i fan sono impazienti di vedere un sequel ambientato nel regno di Wakanda, e con le conseguenze di Avengers: Endgame sarà sicuramente interessante. La Marvel non ha impiegato molto ad annunciare che Black Panther 2 era in lavorazione, ma da allora c’è stato poco chiacchiericcio.

Ora sappiamo per certo che Ryan Coogler è al lavoro sul sequel di Black Panther, secondo il capo dello studio, Kevin Feige. Mentre parlava con BET del potenziale ritorno di Killmonger, Feige ha lasciato cadere quest’informazione ed ha confermato una grande notizia.

“La risposta onesta è che si tratta di voci e speculazioni, perché il signor Coogler si è seduto alla sua tastiera solo nelle ultime settimane e ha iniziato a delineare il film solo ora”, ha detto Feige. “È presto, quindi non c’è ancora niente che posso dire, perché il signor Coogler sta lavorando e lo condividerà con il produttore Nate Moore e me nelle prossime settimane.”

Coogler si sta quindi prendendo del tempo per assicurarsi che Black Panther 2 sia all’altezza del predecessore, come ha spiegato lui stesso quando è stato annunciato che sarebbe tornato a scrivere e dirigere il film. Ha parlato con IndieWire della pressione di lavorare ad un seguito di un tale successo di critica e botteghino, ed ha parlato delle sue speranze nell’essere all’altezza.

“Penso che la pressione ci sarà sempre”, ha detto Coogler. “Ho avuto la possibilità di realizzare tre lungometraggi, ognuno dei quali aveva il suo tipo specifico tipo di pressione. Nel processo di sviluppo si percepiscono sempre come insormontabili.”

Ma a quanto pare il nostro regista è ancora concentrato sul rendere Black Panther 2 il miglior film possibile, cercando di non focalizzarsi sulle aspettative.

“Quando si tratta di fare un sequel, non l’ho mai fatto prima, e sopratutto un sequel di qualcosa che ho diretto da solo, penso che ci sia molta pressione, ma quello che cercheremo di fare è concentrarci sul lavoro, come facciamo sempre. Cerco davvero di andare avanti passo dopo passo, cerco di rendere calmo e tranquillo tutto ciò che ho intorno, bisogna concentrarsi davvero sull’impegno di creare qualcosa che abbia anche un qualche tipo di significato.”

Fonte