Black Widow: David Harbour svela qualche dettaglio sulle origini del suo personaggio

Trai tanti grandi blockbuster vittima dei rinvii causati dal Coronavirus c’è il Black Widow dei Marvel Studios: il tanto atteso spin-off sulla Vedova Nera interpretata da Scarlett Johansson. Inizialmente il film sarebbe dovuto uscire ad aprile di quest’anno, ma ora l’uscita è fissata per il 7 maggio 2021 (almeno nei cinema statunitensi).

Per ingannare l’attesa, David Harbour ha parlato di quelle che sono le origini del suo personaggio, Red Guardian, e del suo legame con Natasha Romanoff. Un personaggio, quello interpretato da Harbour, molto contorto per quanto riguarda la sua storia fumettistica, in quanto morto e risorto un paio di volte e ex-marito della Vedova Nera. Tuttavia, questi elementi non sono stati usati per il film, che si concentrerà sul fatto che si tratti della risposta sovietica a Capitan America.

I nuovi dettagli riguardo il personaggio arrivano direttamente dal libro Black Widow: The official movie book della Titan Books, nel quale vi è una dichiarazione di Harbour riguardo il personaggio da lui interpretato:

È cresciuto in Unione Sovietica durante la corsa alle armi. Era un soldato. Fu scelto per questo programma in quanto gli americani stavano sviluppando armi e, ovviamente, Capitan America. I russi erano lenti nello stargli dietro, ma volevano contraccare con la loro versione di Capitan America. Lo hanno iniettato un siero per la super-forza e addestrato in un certo modo. Ma non è diventato famoso come Capitan America – nessuno sa veramente chi lui sia.

Andando avanti col libro:

Il legame tra lui e la Vedova Nera nasce quando vennero messi insieme per essere una famiglia spia in America negli anni ’90. Quindi, la Melina di Rachel Weisz era la madre, Alexei [Red Guardian ndr] era il padre, e Natasha e Yelena erano le figlie. Lo vediamo all’inizio del film, e funzionano come famiglia a dirla tutta. Si conosco da tanto tempo e hanno perso molto i contatti in questi vent’anni. L’ha portata via dalla Stanza Rossa e ce l’ha anche rimessa perché crede in questa causa.

 

Fonte: ComicBookMovie


Black Widow uscirà nelle sale statunitensi il 7 maggio 2021, con Cate Shortland alla regia, su una sceneggiatura di Eric Pearson, con soggetto di Jac Schaeffer e Ned Benson, basata sui fumetti di Stan Lee, Dan Rico e Don Heck, e con Kevin Feige e Mitchell Bell come produttori.

La fotografia è a cura di Gabriel Beristain, mentre la colonna sonora è composta da Lorne Balfe.

Nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff / Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov / Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff) e William Hurt (Thaddeus Ross).

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: