Black Widow: scovata una connessione segreta con Iron Man 3?

I trailer di Black Widow pare abbiano rivelano una connessione segreta con Iron Man 3.

È un momento strano per i fan della Marvel; il Marvel Cinematic Universe è essenzialmente in sospeso in questo momento, con la produzione sospesa su film e programmi TV, il rilascio cinematografico di Black Widow è stato ritardato, e non c’è stato nessuno annuncio di una nuova data d’uscita.

Il marketing di Black Widow era entrato nella sua fase finale quando la Marvel ha deciso di ritardare la pellicola, e di conseguenza, agli spettatori è già stato mostrato un gran numero di footage dal film e merce legata ai personaggi. Naturalmente, con il tempo che ci divide dalla visione del film, i fan hanno preso a guardare con attenzione ogni clip o trailer mostrato, cercando di scovare dettagli.

La trama dominante di Black Widow è ancora qualcosa di misterioso. È ambientato nell’immediato futuro di Captain America: Civil War, con Natasha Romanoff in fuga dopo aver aiutato Steve Rogers e il soldato d’inverno a fuggire. Tagliata fuori dalla sua solita rete di supporto, Natasha in qualche modo decide che è il momento giusto per affrontare la Red Room, la struttura di spionaggio che l’ha addestrata da bambina. Non è chiaro come tutto ciò serva da setup per la Fase 4, ad eccezione di un piccolo dettaglio mostrato nel recente trailer.

Black Widow mostrerà Florence Pugh nei panni di Yelena Belova, che nei fumetti è stata la nuova Black Widow. La versione del MCU sembra considerare Natasha come una sorella maggiore, probabilmente indicando che hanno lavorato fianco a fianco. Sfortunatamente, i trailer sembrano suggerire che Yelena Belova venga catturata da forze misteriose, e con uno zoom su una nuova immagine che la vede su una specie di lettino, con indosso un costume uguale a quello che indossa nel combattimento finale, possiamo notare l’acronimo “AIM”.

AIM è l’abbreviazione di “Advanced Idea Mechanics” e sono uno dei cattivi più importanti nell’universo dei fumetti Marvel. Sono stati creati per la prima volta da Stan Lee e Jack Kirby nel 1966, e sono essenzialmente un gruppo di super-scienziati che credono di avere il diritto intellettuale di governare il mondo. Nel MCU hanno fatto la loro introduzione lungo la trama di Iron Man 3, come gruppo finanziato privatamente da Aldrich Killian. Sappiamo poi cosa è successo, le risorse della AIM sono state utilizzare per sviluppare la biotecnologia nota come Extremis, quindi la strategia dell’utilizzo del Mandarino fittizio per privatizzare la guerra al terrorismo.

Non sono più stati visti da allora – anzi, la maggior parte degli spettatori aveva ipotizzato che avessero chiuso dopo che il piano di Killian era stato sventato da Tony Stark – ma in reaòtà potrebbe esser stati in stasi. A questo punto, quindi, lo scopo può essere il vero villain di Black Widow, non Taskmaster.

Tutto questo solleva la possibilità Taskmaster non si il vero cattivo del film, piuttosto potrebbe essere la Advanced Idea Mechanics. Dopotutto, nei fumetti Taskmaster è rappresentato come un’assassino ma sopratutto un mercenario, quindi non sarebbe sorprendente vedere i Marvel Studios dargli questa caratterizzazione. Mentre è vero che il marketing ha suggerito che Taskmaster è il principale avversario di Natasha, la Marvel è ben nota per l’utilizzo di trailer per fuorviare il pubblico. È possibile che Taskmaster non sia l’unico mercenario MCU ad aver lavorato per la AIM, dato che Marvel non ha mai rivelato per chi lavorava Crossbones quando ha tentato di rubare un agente biologico sconosciuto in Captain America: Civil War.

Tuttavia, che la AIM svolga o meno un ruolo importante in Black Widow, una cosa sembra certa: ad un certo punto catturano con successo Yelena Belova, presumibilmente verso la fine del film. Nei fumetti, Yelena è stata sottoposta a esperimenti cibernetici da parte dell’Hydra, che l’ha trasformata in un Super-Adaptoid; un essere che può duplicare le capacità di ogni sovrumano che incontra. È possibile che la Marvel cambierà un po’ questa storia e farà in modo che la AIM sia l’organizzazione che garantisce i poteri di Yelena piuttosto che l’Hydra.

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: