Blade: il regista del reboot ritiene che il film del ’98 abbia dato inizio al successo dei cinecomics

Le cose stanno finalmente riprendendo animo quando si tratta del tanto atteso reboot di Blade della Marvel.

Il film, che vedrà protagonista il premio Oscar Mahershala Ali nel ruolo principale, è stato annunciato per la prima volta durante il panel del Comic-Con di San Diego dei Marvel Studios nel 2019. Il film ha uno scrittore in Stacy Osei-Kuffour e un regista in Bassam Tariq. Tariq si è aperto un po’ sul rinnovamento del franchise per il pubblico moderno, e ritiene che il boom dei supereroi moderni debba molto alla precedente iterazione guidata da Wesley Snipes.

Tariq ha recentemente parlato con CinemaBlend (via SF) della sua prossima interpretazione di Blade. Sebbene il regista non possa dire molto sui dettagli a questo punto, ha parlato della possibilità di plasmare questa nuova interpretazione del personaggio, oltre all’eredità che il primo film ha lasciato.

“La cosa eccitante del film che stiamo facendo è che non c’è stato un canone per Blade, mentre leggiamo i fumetti e tutto il resto. Lui è un diurno, è l’unica cosa che è stata stabilita, e sai non possiamo negare quello che ha fatto Wesley Snipes, che in pratica ha dato forma al personaggio. Un uomo di colore ha creato il mondo dei supereroi in cui ci troviamo ora, questa è la pura verità. Per me lavorare con qualcuno di talento come Mahershala Ali, la scrittrice Stacy Osei-Kuffour, è qualcosa di… sono così onorato di lavorare con veri colossi della comunità nera.”

Per quanto riguarda il primo punto di Tariq, è interessante sottolineare che, sebbene Blade abbia debuttato nel 1973 nelle pagine di “Tomb of Dracula” #10, fino agli anni ’90 non ha ottenuto una run da solista. Non solo, ma la maggior parte dei suoi fumetti ha avuto solo tirature brevi. Non ha mai avuto una lunga collana di storie come la maggior parte dei supereroi. Questo, in parte, lo ha reso una scelta unica per essere il protagonista di un film nel 1998.

Per quanto riguarda l’altro punto di Tariq, Blade è stato il primo film di successo certificato della Marvel. Sebbene in precedenza fossero stati fatti dei tentativi (vedi i film Captain America ​e Punisher), questa è stata la prima volta che un film basato su uno dei personaggi dell’etichetta ha fatto successo.

Blade, un film di vampiri vietato ai minori, piuttosto diverso dalla maggior parte dei film coi supereroi di oggi, ha guadagnato $ 131 milioni al botteghino, e la trilogia che ha incassato $ 416 milioni in totale. Quindi sì, molto è dovuto a Snipes and Co. per aver reso la Marvel un nome money-maker.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: