Blade Runner 2049: Denis Villeneuve si aspettava più nomination agli Oscar 2018

Finalmente sono uscire le nomination di questi Oscar 2018 e posso definirmi non poco soddisfatto e non poco sorpreso, soprattutto dopo la nomina alla miglior sceneggiatura non originale per Logan. Ma una cosa che mi ha molto sorpreso, e non poco soddisfatto, è stato vedere Blade Runner 2049 candidato in ben cinque categorie: miglior sonoro, miglior montaggio sonoro, miglior scenografia, miglior effetti speciali e miglior fotografia. Sono molto soddisfatto delle nomine perché credevo che il film non se ne sarebbe presa nemmeno una, come accade di solito ai migliori film dell’anno. E invece ecco che l’Academy stupisce, ma delude proprio il regista della pellicola: Denis Villeneuve.

Durante una recente intervista, il regista canadese ha affermato di esser rimasto deluso e che secondo lui il film meritava più nomination, come quella alla miglior colonna sonora:

Penso che quello che il lavoro di Hans Zimmer e Benjamin Wallfisch sul film, sulla colonna sonora, sia di gran lunga uno dei migliori lavori dell’anno. Come regista, lavoro a stretto contatto con tutte queste persone, le quali cercano di portare alla realtà e quindi sullo schermo la mia visione e lavoro con artisti davvero grandi. Devo loro moltissimo.

Al tempo stesso Villeneuve afferma che ciò per Blade Runner 2049 sarebbe stato difficile, in quanto film “ibrido”, ovvero un film che è andato male al box-office ma che ha ricevuto le lodi da parte di critica e pubblico:

È molto insolito per un film di Hollywood che non è andato così bene al box-office ricevere una nomination come Miglior film.

Che ne pensate? Non so quanto l’incasso possa influenzare il giudizio dell’Academy, però condivido appieno l’idea che il film dovesse ricevere più nomine di quelle che alla fine ah effettivamente avuto. Ripeto, sono estremamente contento di vedere il film nominato in ben cinque categorie, tra cui quella di miglior fotografia, non poco importante, però si meritava senza ombra di dubbio quella alla miglior colonna sonora o anche miglior regia. Ma si sa, i migliori film dell’anno non vengono mai ricompensati come si deve. Basti pensare a The Hateful Eight dello zio Quentin.


[amazon_link asins=’B0764LWGSW,B0764NNLPL,B076F7PMBQ,B0764JYV5V,B0041KW0WQ,B0741FTRQB,B074HKVJFB,B074HMVTCF,B074JFP3B7,B074JGVGFB’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9cbe24c9-eb2a-11e7-a20c-7507f01538b7′]


Blade Runner 2049 uscirà il 6 ottobre 2017, con Denis Villenueve alla regia su una sceneggiatura di Michael Green e Hampton Fancher, basata su un soggetto scritto sempre da Fancher. Nel cast Harrison Ford (Rick Deckard), Ryan Gosling (Agente K), Ana de Armas (Joi), Sylvia Hoeks (Luv), Jared Leto (Niander Wallace), Robin Wright (Tenente Joshi), Mackenzie Davis (Mariette), Carla Juri (Ana Stelline), Lennie James (Mister Cotton), Dave Bautista (Sapper Morton), Barkhad Abdi (Doc Badger), David Dastmalchian (Coco), Hiam Abbass (Freysa), Wood Harris (Nandez) e Edward James Olmos (Gaff). La fotografia è a cura di Roger Deakins, mentre la colonna sonora porta la firma di Benjamin Wallfisch e Hans Zimmer, i quali hanno sostituito Jóhann Jóhannsson, di cui sono state mantenute un paio di tracce.