Bohemian Rhapsody: l’home video conterrà il Live AID integrale

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Bohemian Rhapsody potrà avervi entusiasmato o meno, ma sicuramente tutti voi vi sarete trattenuti dal cantare a quarciagola durante l’emozionantissimo finale con la ricreazione di una parte del turno dei Queen al Live AID del 1985. Uno dei momenti più incredibili della storia del rock, ma che purtroppo è stato tagliato dato che, forse, ricreare tutti e venti i minuti sembrava eccessivo. Oppure non troppo?

Nelle ultime ore la Fox ha rivelato che le varie edizione home video del film di Singer usciranno il 12 febbraio (anche se è ancora da confermare questa come data d’uscita italiana) e, cosa molto interessante, queste edizioni (bluray) conterranno l’edizione estesa del Live AID, e quindi saranno comprese anche le canzoni Crazy Little Thing Called Love e We Will Rock You. Ovviamente l’home video conterrà altre scene eliminate o estese, tra cui il momento in cui Freddie Mercury ebbe l’ispirazione per scrivere Crazy Little Thing Called Love.

Qui di seguito trovate una featurette riguardo la versione integrale del Live AID.

Qui invece le varie scene eliminate / estese che saranno disponibili con l’home video al di fuori della versione integrale del Live AID:

  • Più sequenze di Freddie Mercury nei club degli anni ’80 a New York
  • L’ispirazione per Crazy Little Thing Called Love in una vasca da bagno
  • Scene più lunghe di Freddie e Mary nel loro appartamento
  • Come Freddie Mercury ha creato il simbolo della band
  • Come John Deacon si è unito alla band
  • La band che suona ’39 nel tour in Giappone

Bohemian Rhapsody uè un film del 2018, con Bryan Singer alla regia (sostituito poi da Dexter Fletcher) su una sceneggiatura di Anthony McCarten, con soggetto di Peter Morgan e dello stesso McCarten e prodotto da Jim Beach, Graham King, Brian May, Peter Oberth, Roger Taylor, Robert De Niro e dallo stesso Singer. Nel cast Rami Malek (Freddie Mercury), Ben Hardy (Roger Taylor), Joseph Mazzello (John Deacon), Gwilyn Lee (Brian May), Allen Leech (Paul Prenter), Mike Myeres (Kenny Everett), Tom Hollander (Jim Beach) e Aidan Gillen (John Reid). La fotografia è a cura di Newton Thomas Sigel, mentre la colonna sonora è composta da John Ottman.