Bond 25: nuovi nomi in lizza per il ruolo da regista

La produzione del 25° film su James Bond sembrava andare a gonfie vele, ma ovviamente doveva esserci un intoppo che mandava tutto a monte e si tornava in fase di stallo. Inizialmente alla regia avevamo Danny Boyle, grandissimo regista  britannico che ci ha regalato cult come Trainspotting, ma, purtroppo, Boyle ha dovuto lasciare la regia per ragioni non troppo chiare ma si ipotizza che ci fossero delle divergenze creative tra il film maker e la produzione.

Ad ogni modo, ora il filmè in fase di stallo, senza un regista e con Daniel Craig che ha deciso di dedicarsi a Knives Out di Rian Johnson, ma ecco che spuntano fuori due registi che sono disposti a rimpiazzare Boyle. In primis abbiamo Bart Layton, regista del recente American Animals, e S. J. Clarkson, il regista che, teoricamente, dovrebbe dirigere il quarto film della moderna saga cinematografica di Star Trek.

Ma la produzione ha tirato fuori dal cilindro anche un altro nome, ovvero quello di Yann Demange, regista che la produzione aveva preso in considerazione ancor prima di scegliere Boyle ma è difficile che Demange possa accettare al momento, dato che deve ultimare il suo nuovo progetto, White Boy Rick con Matthew McCounaghey. Sennò si ipotizza addirittura il nome di Edgar Wright, grandissimo regista action che l’anno scorso ha sfornato quella perla che è Baby Driver ma che non sembra interessato ad un film su 007.

Attualmente ancora si brancola nel buio, ma purtroppo dubito seriamente che qualcuno di questi registi (Wright escluso) possa fare un film all’altezza di quello che sarebbe stat se ci fosse stato un maestro come Boyle alla regia. Staremo a vedere, l’importante è che diano un degno finale alla storia del James Bond interpretato da Daniel Craig.

Il 25° film su James Bond uscirà nelle sale statunitensi l’8 novembre 2019. Nel cast Daniel Craig (James Bond), mentre aspettiamo la conferma del ritorno di Naomie Harris (Moneypenny), Ben Wishaw (Q) e Rory Kinnear (Tanner). Ancora non si sa chi sarà il regista, dopo l’abbandono di Danny Boyle, ma per adesso si vociferano i nomi di Bart Layton, S. J. Clarckson e Yann Demange.