Captain Marvel: Brie Larson e Samuel L. Jackson parlano dell’interazione con Goose

Ogni supereroe ha bisogno di una spalla, ed in Captain Marvel il compagno dell’eroina titolare è una stella in pelliccia che, a quanto detto da diverse prime impressioni, ruba la scena in cui si trova. Parliamo ovviamente di Goose, il gatto di Carol Danvers.

Nei fumetti, Carol ha un gatto domestico di nome Chewie che la accompagna nelle sue avventure (e si dimostra un alleato inaspettatamente utile di fronte al pericolo). Per la versione cinematografica, i registi Anna Boden e Ryan Fleck hanno deciso di scambiare il celebre personaggi di Star Wars con un riferimento a Top Gun e rinominare il gatto Goose, un cenno alla carriera iniziale di Carol come pilota dell’Air Force negli anni ’80.

Goose condivide molto tempo sullo schermo con Carol e Nick Fury, ma dietro le quinte c’è stato un sipario davvero particolare in quanto la nostra Brie Larson, interprete di Capitan Marvel, è altamente allergica ai gatti.

“È diventato una sorta di scherzo perché la crew mi guardava tutto il giorno a fare acrobazie folli”, dice Larson. “Ma poi il gatto è apparso sul set e io ero tipo: ‘Abbiamo bisogno di un piano! Dobbiamo fare una piccola conversazione!”

I realizzatori quindi hanno prestato attenzione al disagio della Larson ed hanno pensato a una soluzione con tre gatti diversi: uno è fatto al computer, uno è un fantoccio realistico che la Larson può tenere vicino senza starnutire, e poi c’è ovviamente il tenero micio in carne ed ossa di 12 anni, Reggie.

[Reggie era] in realtà molto più semplice da dirigere di alcuni attori con cui abbiamo lavorato“, ha detto Boden in termini ironici. Il film ha poi utilizzato anche tre gatti di riserva – Archie, Gonzo e Rizzo – inseriti nel film quando la sceneggiatura richiedeva un momento specifico o quando Reggie era troppo stanco. Nonostante l’allergia della Larson, Reggie è riuscito bene bei suoi momenti.

“Gli dai uno spuntino, parli con loro in un tono relativamente gentile, e gli dai un altro spuntino quando è finita”, ha detto Samuel L. Jackson dei gatti. “La prossima volta che ti vedono, si comportano sapendo che tu sei il tipo con gli snack!”

E la Larson ha aggiunto scherzosamente: “Voglio dire, è fondamentalmente anche il modo in cui lavoro io”.

Qui sotto potete vedere una nuova immagine del tenero Goose:

Captain Marvel segue le vicende di Carol Danvers, che diventa uno degli eroi più potenti dell’universo quando la Terra viene coinvolta in una guerra galattica tra due razze aliene. Ambientato negli anni ’90, Captain Marvel è un’avventura completamente nuova che mostrerà al pubblico un periodo storico mai visto prima nell’Universo Cinematografico Marvel.

Il film è diretto da Anna Boden & Ryan Fleck, e le riprese si sono svolte nei primi mesi del 2018. Ben Mendelsohn è stato in trattative per il ruolo dell’antagonista principale, Samuel L. Jackson parteciperà nel ruolo di un giovane Nick Fury e Jude Law era (a quanto pare) in trattative per interpretare Mar-Vell, ma ora non sappiamo chi interpreterà.

A curare la sceneggiatura sono presenti Nicole Perlman e Meg LaFauve, che racconterà di Carol Danvers, pilota dell’esercito degli Stati Uniti il cui DNA si fonde con quello di un alieno facente parte della razza dei Kree a seguito di un incidente. La fusione con l’alieno la rende fortissima, capace di volare e emettere raggi di energia. Dati i villain, ovvero gli Skrull, la pellicola potrebbe mostra la famosa mitologia della guerra Kree/Skrull.

Captain Marvel è programmato per uscire il 6 marzo 2019.