Cary Elwes ricorda il momento in cui Mel Brooks lo chiamò per Robin Hood: Un Uomo in Calzamaglia

Cary Elwes ricorda il momento in cui Mel Brooks lo chiamò a proposito della commedia del 1993 Robin Hood: Un Uomo in Calzamaglia, rivelando che aveva riattaccato pensando che fosse uno scherzo.

Nato in Inghilterra, il 59enne ha recitato nella commedia cult del 1987 The Princess Bride. Dopo aver mostrato il suo lato drammatico in seguito in Glory del 1989 e la versione di Francis Ford Copolla del Dracula di Bram Stoker, Elwes è tornato alle sue radici nella commedia quando ha interpretato il ruolo di Robin Hood nella commedia parodia del 1993 di Brooks.

Robin Hood: Un Uomo in Calzamaglia ha preso il mito popolare dell’eroico arciere e lo ha ribaltato in vero stile Brooks, parodiando intenzionalmente il film di successo del 1991 Robin Hood: Principe dei Ladri, che aveva visto Kevin Costner e Alan Rickman nel cast due anni prima. Elwes ha interpretato il ruolo di Robin in una compagnia di star della commedia come Richard Lewis, Mark Blankfield e persino un giovane Dave Chappelle come Ahchoo.

Il film di Brooks è stato un modesto successo e considerato uno dei migliori del regista insieme a Balle Spaziali e Frankenstein Junior.

Ora, in un’intervista con THR, Elwes ha ricordato il momento in cui ha ricevuto per la prima volta la chiamata dal famoso regista, dicendo che arrivò “all’improvviso”. L’attore rivela di aver pensato “che fosse qualcuno che faceva una grande imitazione di Mel Brooks”, così gli ha riattaccato in faccia. Elwes ricorda di aver pensato di essere stato preso in giro da un amico, in particolare dal maestro delle impressioni Jim Carrey.

Pare che nella vicenda, un determinato Brooks abbia telefonato di fretta e abbia detto all’attore: “Ti voglio per Robin Hood. Gireremo il film insieme”. Elwes spiega anche come lui e Brooks hanno aiutato a trovare e scegliere il giovane Chappelle per il suo ruolo, quando il comico era molto meno conosciuto. Nonostante presumibilmente abbia testato “molti attori”, la star dice che è stato “un gioco da ragazzi” durante il casting capire che era la persona giusta.

“Mel è meraviglioso. Mi ha chiamato di punto in bianco e ho pensato che qualcuno mi stesse prendendo in giro. Ho pensato che fosse qualcuno che faceva un’ottima imitazione di Mel Books. Lui disse: ‘Qui è Mel Brooks’, ed io: ‘Uh-huh. Sicuro’, e poi ho riattaccato. Pensavo fosse Jim Carrey che mi prendeva in giro. (Ride.) E poi, quando ha richiamato, ha detto: ‘Non riagganciare! Sono davvero io! Ti voglio per Robin Hood. Faremo il cast del film insieme’. È stato molto generoso. Così abbiamo trovato Dave insieme. Abbiamo testato molti attori, ma è stato un gioco da ragazzi scegliere Dave. Si è messo ad improvvisare durante l’audizione e gli abbiamo dato il lavoro istantanemanete.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: