Christian Bale faccia a faccia con la mortalità per via dei suoi cambiamenti fisici

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Christian Bale ha ammesso che ha bisogno di smettere di alterare drasticamente il suo corpo in preparazione dei ruoli.

Il premio Oscar è rinomato per la sua straordinaria capacità di letteralmente “abitare” completamente i personaggi che interpreta, che spesso porta ad una sorprendente trasformazione fisica. Esempi famosi di questo includono i chili che ha speso per The Machinist, i muscoli messi su per la trilogia del Cavaliere Oscuro, e il suo aumento di peso per American Hustle. Ogni volta che Bale firma un nuovo film, la gente non può fare a meno di chiedersi fino a che punto si spingerà.

Bale ha ripreso il suo stile nel Vice di Adam McKay, nel quale interpreta l’ex vicepresidente Dick Cheney. È quasi irriconoscibile fra il suo fisico e del trucco, e la grande apparizione può essere attribuito non solo agli incredibili truccatori, ma anche ai molti chili di perso che Bale ha messo su per il personaggio. Con il Golden Globe vinto per il suo ruolo e la nomination per miglior attore agli Oscar di quest’anno, è difficile mettere in discussione i suoi folli quanto fantastici metodi, tuttavia sembra che i folli giorni di rimbalzo fisico di Bale stiano per finire.

In un’intervista con Sunday Times (via SR), Bale ha dichiarato che cambierà il suo approccio, in particolare dopo aver appreso che Gary Oldman non ha guadagnato alcun peso per la sua interpretazione di Winston Churchill in L’Ora Più Buia.

“Non posso continuare a farlo, davvero non posso. La mia mortalità mi sta fissando dritta negli occhi.”

Per quanto incredibili siano le trasformazioni di Bale, possiamo immaginare che non siano esattamente un modo molto salutare di vivere. La ricerca ha dimostrato che ciò che viene chiamato “dieta a yo-yo” può aumentare il rischio di malattie cardiache, diabete e altre condizioni mediche potenzialmente gravi. La dedizione di Bale al suo mestiere è ammirevole e apprezzata tra i cinefili, ma non c’è bisogno che lui rischi letteralmente la sua vita e il suo benessere per fare un film.

Ovviamente ciò non implica che la sua vita da trasformista sia finita, ma che semplicemente potrebbe approcciarsi di più al grande lavoro dei truccatori di Hollywood, e rimandando proprio al film di Gary Oldman possiamo solo sperare che Bale scelga la stessa strada del talentuoso attore, in modo che non rischi la vita per impressionare noi spettatori.