Christopher Eccleston ha odiato lavorare in Thor e G.I. Joe – La Nascita dei Cobra

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

Per chi conosce il talentuoso attore Christopher Eccleston sa che è sempre stato una persona molto sincera e diretta riguardo le sue esperienze attoriali, infatti vogliamo ricordarvi quanto detestò il proprio ruolo in Doctor Who, ma anche in altri grandi prodotti per il “grande pubblico”.

Durante una recente intervista con The Guardian l’attore scozzese è tornato a parlare di alcuni progetti a cui ha partecipato, raccontando come abbiamo odiato lavorare a G.I. Joe – La Nascita dei Cobra e Thor: The Dark World, così tanto che voleva uccidersi. Ha anche parlato di come la BBC lo ha blackballato dopo aver concluso la sua prima stagione di Doctor Who.

Criticando il suo tempo trascorso su G.I. Joe e Thor: The Dark World, l’attore ha detto:

“Lavorare su qualcosa come G.I. Joe era orrendo, volevo solo tagliarmi la gola ogni giorno e Thor, giusto una pistola in bocca.”

Naturalmente pare strano sentirlo visto e considerato che la maggior parte degli attori sarebbe contento di partecipare a blockbuster del genere, anche se poi non si sono rivelati grandi successi di botteghino e critica, ma ancora di più fa strano pensare a come un ambiente come quello di un blockbuster, descritto da molti addetti al lavori come estremamente divertente, possa portare una persona ad odiare così tanto l’esperienza da reagire in tal modo. Eccleston ha poi continuato a parlare citando ciò che è successo dopo aver lasciato Doctor Who e di come la cosa gli abbia quasi distrutto la carriera:

“Ciò che è successo intorno a Doctor Who ha quasi distrutto la mia carriera. Ho dato loro uno spettacolo di successo, me ne sono andato con dignità e poi mi hanno messo su una lista nera. Stavo cavalcando le mie insicurezze perché era qualcosa che non avevo mai fatto prima, e poi sono stato abbandonato, diffamato dalla stampa scandalistica e messo in un lista nera. All’epoca mi è stato detto dal mio agente: ‘il regime della BBC è contro di te. Dovrai uscire dal Paese e aspettare il cambio di regime’.

Così sono andato in America e ho continuato a lavorare perché è quello che i miei genitori mi hanno insegnato. Mio padre mi diceva sempre: ‘Non mi interessa quello che fai – spazzare il pavimento o qualunque cosa tu stia facendo – lavora solo al meglio che puoi’. So che è un cliché, è nordico e tutti quelle cazzate, ma si applica alla perfezione.”


[amazon_link asins=’B00HUANHH6,B00D6MOL2C,B00AZKXZES,B07B18WX4C’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6b6233e7-278d-11e8-8213-75f2ee69cc7e’]