Christopher Lloyd vorrebbe tornare in un Ritorno al Futuro 4 ma ad una condizione

La star di Ritorno al Futuro, Christopher Lloyd, sarebbe “felice” di tornare per una Parte IV, ma l’interprete di Doc Brown dice che un terzo sequel dovrebbe racchiudere un messaggio d’attualità.

“Penso che in qualche modo sia necessario trasmettere un messaggio su qualcosa che è importante per tutti, universalmente, come il cambiamento climatico. Un modo per incorporare il problema nel film e mantenere la sensazione dei tre film”, ha detto Lloyd al Comic Con di Niagara Falls. “È una cosa difficile e complicata. Perché non vuoi farne un altro e deludere. Quindi non lo so. Sarei felice, ma vedremo.”

Lavorare con il co-protagonista Michael J. Fox, che ha interpretato l’adolescente che viaggia nel tempo Marty McFly, è stato “molto facile”, ha aggiunto Lloyd.

“Era chi era, ero chi sono, e non c’era mai nulla di imbarazzante. Sapevamo solo come essere i nostri personaggi l’uno con l’altro ed è stato molto confortevole”, ha detto. “Ha un grande senso dell’umorismo e intelligenza.”

E riguaro a Michael J. Fox, che a marzo ha rivelato nuove lotte per la sua salute in mezzo alla sua battaglia contro il Parkinson, Lloyd ha detto sul suo vecchio co-protagonista:

“Il suo Parkinson. Ce l’ha, ma è un po’: ‘E allora?’. Lui va avanti. È molto bello. Un paio di mesi fa eravamo in gruppo fra di noi del cast di Ritorno al Futuro, c’era Tom Wilson e Lea Thompson… avevamo un panel tutto per noi, e Michael andava avanti senza problemi, scherzando con le persone, è stato molto bello.”

Lloyd ha poi riconosciuto che un altro viaggio a Hill Valley succederebbe solo se i co-creatori e assistenti in franchising, Robert Zemeckis e Bob Gale, fossero entusiasti di fare un altro episodio.

Nel 2015, alla celebrazione del trentesimo anniversario del film, Zemeckis ha detto che la Universal Pictures non poteva che resuscitare il franchise una volta che entrambi i Bob fossero deceduti, aggiungendo che: “sono sicuro che lo faranno, a meno che non ci sia un modo in cui le nostre proprietà possono fermarli“. In ultimo, come sapete, il buon Zemeckis si è opposto sistematicamente alla realizzazione di reboot con tecnologia moderna, dicendo apertamente “dovranno passare sopra il mio cadavere!“.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: