Christopher Markus ha confermato il potenziale rimando a Namor in Avengers: Endgame

Lo scrittore Christopher Markus ha confermato che il potenziale rimando a Namor in Avengers: Endgame è stato un seme posto li del tutto intenzionalmente per il futuro.

Creato dallo scrittore-artista Bill Everett, Namor the Sub-Mariner ha debuttato nel 1939. In quella che è nota come la Golden Age dei fumetti, il personaggio ha goduto di popolarità pari a quelle di Captain America e l’originale Torcia Umana.

Nato da un capitano di mare e da una principessa atlantidea, Namor è ampiamente considerato il primo antieroe dei fumetti conosciuto. Ha spesso combattuto a fianco di fazioni come i Vendicatori, gli X-Men (ispirando anche la controparte DC, Aquaman), come anche le prossime aggiunte del MCU, i Fantastici Quattro. Tuttavia, Namor ha occasionalmente servito anche come antagonista – in cerca di vendetta per i crimini degli abitanti della terra contro il suo regno sottomarino.

Nonostante la popolarità del personaggio, deve ancora arrivare sul grande schermo. Il motivo principale è che i diritti cinematografici di Namor sono stati venduti alla Universal anni fa. Molti degli altri personaggi di proprietà della Universal sono tornati ai Marvel Studios, da un decennio di proprietà della Disney, tuttavia, nel 2018, Kevin Feige ha dichiarato che i diritti rimangono in una situazione complicata.

Indipendentemente da ciò, il personaggio è stato oggetto di voci e speculazioni. I fan si sono bagnati di un nuovo senso di speranza sul fronte Namor con l’uscita di Avengers: Endgame, quando Okoye parla con Natasha di un terremoto sottomarino al largo della costa africana. Molti pensarono subito a Namor, che non gradisce molto interventi esterni nel suo regno.

Durante il WatchParty per Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, agli sceneggiatori del film è stato chiesto direttamente via Twitter se fosse stato intenzionale o pura coincidenza, così Markus ha scelto di rispondere alla domanda anche per il co-sceneggiatore Stephen McFeely, dicendo che “a volte, pianti semi. A volte questi crescono”. Di conseguenza, è diventato chiaro che le basi sono effettivamente state poste per un futuro arrivo di Namor.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: