Christopher Nolan chiede aiuto per i cinema al momento chiusi per l’epidemia

Christopher Nolan chiede aiuto per i cinema al momento chiusi a causa dell’epidemia di Coronavirus che ha messo in ginocchio il mondo intero.

Trai regiti più importanti, o quanto meno più influenti, del cinema contemporaneo abbiamo sicuramente Christopher Nolan, che negli ultimi anni ha confezionato film come Memento (al momento il suo capolavoro), InterstellarDunkirk.

Tutti film straordinari resi tali da un grande amore verso il cinema che il grande regista britannico prova con grande ardore, ed è per questo che ha deciso di pubblicare un articolo sul Washington Post in cui chiede aiuto per i cinema al momento chiusi per l’epidemia del Coronavirus.

Leggi anche: Christopher Nolan rivela un paio di dettagli interessanti sulla trilogia de Il Cavaliere Oscuro

Il continuo diffondersi del Coronavirus nel mondo sta mettendo in seria difficoltà l’industria della settima arte, visto non solo l’interruzione di tantissime produzioni cinematografiche, ma anche la chiusura dei cinema per evitare un ulteriore diffusione dei virus.

Sappiamo, però, che già i cinema fanno una gran fatica nell’andare avanti, soprattutto se parliamo di cinema non multisala, e col fatto che han dovuto chiudere si ritrovano in una situazione tutt’altro che comoda dal punto di vista economico.

E’ qui che entra in campo Nolan, che con la sua dichiarazione sul Post ha ricordato quanto il cinema sia essenziale all’interno della nostra vita sociale, ma che in questi casi risulta essere una cosa decisamente meno importante:

Quando si parla di film, la gente pensa prima agli attori, al glamour e agli studios. Ma il cinema comprende tutti, anche chi gestisce le attrezzature, i biglietti, chi fa pubblicità e chi pulisce i bagni. I cinema sono luoghi di gioia e condivisione, una parte essenziale della la nostra vita sociale, in cui si raccontano storie e i lavoratori accolgono persone che vanno lì per godersi una serata fuori con amici e famigliari. Come regista, il mio lavoro non può mai dirsi completo senza quegli operai e il pubblico che accolgono.

Andando avanti il cineasta ha poi chiesto, per far fronte a questa crisi, di un’assitenza governativa, di una partnership con le major strategica e lungimirante:

Quanto accaduto durante le ultime settimane ci ha ricordato che ci sono cose più importanti che andare al cinema ma se pensiamo a quello che i cinema possono darci, forse queste cose non sono poi così tante. Quando questa crisi passerà, la voglia collettiva di vivere, amare, ridere e piangere insieme  sarà più forte che mai. Avremo bisogno di ciò che il cinema ha da offrirci. Se prima pensavamo che andavamo in sala per gli impianti audio, la soda e i popcorn o gli attori, adesso sappiamo che non era così. Eravamo lì l’uno per l’altro.

Speriamo che finita questo periodo molto buio i cinema di tutto il mondo possano tornare a risplendere anche più forti di prima.

 

Fote: Screendaily


Tenet uscirà nelle sale britanniche il 17 luglio 2020, scritto e diretto da Christopher Nolan, e con Emma Thomas e lo stess Nolan come produttori.

La fotografia è a cura di Hoyte va-Hoytema, mentre la colonna sonora è composta da Ludwig Göransson.

Nel cast Robert Pattinson, John David Washington, Elizabeth Debicki, Kenneth Branagh, Aaron Taylor-Johnson, Himesh Patel e Michael Caine.

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: