Christopher Nolan sui cinecomic: “io ho avuto il privilegio del tempo”

In occasione dell’evento BAFTA: A Life In Pictures, il talentuoso Christopher Nolan ha ha avuto modo di parlare dell’evoluzione del genere dei cinecomic, in quanto fautore ai tempi della Trilogia del Cavaliere Oscuro e primo sostenitore del DC Extended Universe, oltre che di Zack Snyder.

Il talentuoso regista ha spiegato che riguardo ai suoi tre film su Batman c’è stata una particolarità che adesso molti registi non si possono più permettere, ovvero “il lusso del tempo“.

“E’ un privilegio ed un lusso che non viene più concesso ai registi. Credo che l’ultima volta in cui qualcuno è stato capace di dire qualcosa del genere ad uno studio, ‘potrei farne un altro, ma ci vorranno quattro anni’, sono stato io con la mia trilogia. Adesso c’è troppa pressione sulle date d’uscita, ma dal punto di vista creativo avere maggior tempo sarebbe un grosso vantaggio. Noi abbiamo avuto il privilegio ed il vantaggio di sviluppare i nostri film come persone e narratori, quindi riunire la nostra famiglia successivamente.”

Batman Begins è uscito nel 2005, Il Cavaliere Oscuro nel 2008 e Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno nel 2012 4 anni dopo nel 2012. Un tipo di gap è qualcosa che non si vede nei cinecomic moderni. Gli studio sono più concentrati nel realizzare sequel su sequel più velocemente possibile. Basta guardare a Batman V Superman. E’ venuto fuori l’anno scorso e già abbiamo Justice League.

Pensate che gli studio dovrebbero tornare a concedere questo tipo di privilegi ai registi, come sono stati dati a Nolan?