lunedì, Maggio 20, 2024
HomePersonaggiCillian Murphy magro ed emaciato sul set di Oppenheimer! L'attore dichiara: "Non...

Cillian Murphy magro ed emaciato sul set di Oppenheimer! L’attore dichiara: “Non penso che lo farò mai più…” Cosa gli è accaduto?

La dieta di Cillian Murphy per “Oppenheimer” era “una mandorla” al giorno, secondo l’attrice Emily Blunt. L’attore ha radicalmente trasformato il suo corpo perdendo peso per interpretare il creatore della bomba atomica, J. Robert Oppenheimer, nel nuovo film di Christopher Nolan.

Cillian Murphy a stecchetto

Per perdere chili doveva seguire una dieta molto restrittiva, ha detto Emily Blunt, sua collega sul set che interpreta sua moglie Kitty Oppenheimer, a Extra. “Ha avuto un compito così monumentale. E poteva mangiare solo, tipo, una mandorla al giorno”, ha detto. “Era così emaciato”.

Murphy ha affrontato la sua drastica perdita di peso per il ruolo durante una recente intervista con IndieWire, sottolineando: “Non lo consiglio”. In effetti, ha evitato di dare dettagli su quanti chili avesse perso, dicendo: “Non voglio che sia, ‘Cillian ha perso x chili per il ruolo'”.

Ma come ha detto l’attore Matt Damon, che interpreta il direttore del Progetto Manhattan, il generale Leslie Groves, a Extra, “Il volume di lavoro che aveva e il livello di dettaglio che Christopher [Nolan] richiede”, ha detto Damon. “C’era sempre qualcosa a cui doveva pensare. C’era qualcosa in arrivo che aveva bisogno di…” “Essere un passo avanti”, ha concluso Blunt per lui.

Murphy ha ammesso che durante le riprese “Ero pieno di energia pazzesca; ho superato una soglia in cui non mi preoccupavo di cibo o altro. Ero così coinvolto, in uno stato di iper qualcosa. Ma è stato bello perché il personaggio era così. Non mangiava mai”.

Le parole dell’attore

‘Non penso che lo farò mai più’. La perdita di peso faceva parte di uno sforzo per assomigliare il più possibile fisicamente al vero Oppenheimer, un uomo di cui Murphy ha detto a IndieWire che si nutriva di “sigarette e pipa, alternandosi tra i due”.

In un’intervista con il New York Times, ha detto: “Amo recitare con il mio corpo e Oppenheimer aveva una fisicità e una silhouette molto distintive, che volevo ottenere.”

“Dovevo perdere parecchio peso e abbiamo lavorato sui costumi e sul taglio; era molto magro, quasi emaciato”, ha aggiunto. “Aveva questi occhi davvero luminosi e volevo dargli questo sguardo sgranato, quindi abbiamo lavorato molto sulla sua silhouette e sulle espressioni prima di iniziare”.

La sua dedizione ad interpretare Oppenheimer – basato sulla biografia vincitrice del Premio Pulitzer “American Prometheus: The Triumph and Tragedy of J. Robert Oppenheimer” – spesso significava che Murphy doveva saltare le cene con il cast, ha recentemente raccontato Blunt a PEOPLE.

“La mole di lavoro che aveva da affrontare e da sopportare è così ammirabile”, ha detto Blunt. “Ovviamente non voleva venire a cena con noi”, ha detto Damon a PEOPLE, dicendo che “non poteva. Il suo cervello era troppo pieno”.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Ultime News

Recent Comments