CONSIDERAZIONI – Game of Thrones 7×03 “La giustizia della regina”

CONSIDERAZIONI – Game of Thrones 7×03 “La giustizia della regina”

L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER SULLA PUNTATA

1) Ok lettori, la settima stagione di Game of Thrones ormai è bella che iniziata e come ben saprete non mi ha entusiasmato la 7×02, a causa della lentezza tipica della serie. Invece questa 7×03 è stata, diciamo, semplicemente sensazionale. Sono QUESTI episodi a farmi dire in piena sincerità ed onestà Game of Thrones è una grande serie’. Queste sono grandi puntate, con tantissimi dialoghi scritti da Dio, con degli attori totalmente immersi nel personaggio ma con una trama che va avanti. Le situazioni, le alleanze, le battaglie si evolvono. Questa è l’essenza della serie. Dell’aspetto tecnico ormai è chiaro che si possono solamente fare lodi, ma qui va fatta una menzione particolare alla fotografia. Abbiamo delle scene ambientate a Roccia del Drago che sono da pelle d’oca, e credo che siano state girate anche con luci naturali, data la distanza che c’è tra attori e camera. Grandissimi giochi di luci. Ma passiamo al sodo della puntata. Finalmente è avvenuto quello che tutti noi aspettavamo: l’incontro tra Jon Snow e Daenerys Targaryen, tra il ghiaccio e il fuoco. La scena in cui i due interagiscono sono straordinarie, perché abbiamo due personaggi molto forti, molto abili nel parlare, molto intelligenti e con grande autorità. Daenerys, però, fa sempre un po’ la stronzettina che se la tira, ma il suo atteggiamento è più che comprensibile e appena conoscerà bene Jon sono sicuro che trai due nascerà un’alleanza bella solida e forte. Ho semplicemente amato la scena in cui Jon entra nella sala del trono di Roccia del Drago e Missandei inizia con il solito pippone ‘Siete alla presenza di Daenerys Targeryen, nata dalla tempesta, madre dei draghi e bla bla bla’, mentre poi quando Ser Davos deve presentare Jon se ne esce con ‘Lui è Jon Snow (10 secondi di silenzio) è il Re del Nord’. Una scena divertentissima, con dei tempi comici perfetti e che fa capire quanto Jon sia molto più umile di Daenerys. E anche quanto quest’ultima sia rompipalle. Ho adorato anche le scene in cui Tyrion e Jon parlano tra di loro; sono due personaggi molto simili di quello che possiamo pensare. Entrambi fanno parte di due importanti famiglie, ma allo stesso tempo rinnegano quel nome: Tyrion perché è stato sempre respinto dalla sua famiglia, Jon anche ma questo perché non vuole avere niente a che fare con quello che hanno fatto i suoi avi. Tant’è che quando afferma di non fidarsi di Daenerys perché figlia del Re Folle ecco che quest’ultima dice ‘La figlia non deve essere giudicata per le colpe del padre’, stesse parole dette da Jon quando ha perdonato i figli dei lordo che avevano combattuto contro di lui nella Battaglia dei Bastardi. In più quando vediamo Jon dire ‘Non sono una Stark’ perché crede di essere un bastardo ecco che sopra di lui volano i tre draghi di Daenerys. Coincidenze? Io non credo proprio e non vedo l’ora di vedere che facce faranno tutti quando scopriranno chi è veramente Jon Snow. Già la faccia di Jon quando ha visto i  draghi per la prima volta è stata senza prezzo.

2) Nel frattempo ad Approdo del Re arriva Euron Greyjoy con Yara, Ellaria e l’ultima figlia delle Serpi in catene per Cersei. Come al solito, ogni stagione di Game of Thrones deve avere uno stronzo da odiare. Per le prime quattro stagioni abbiamo avuto Joffrey, mentre per la quinta e la sesta abbiamo avuto Ramsay. Adesso possiamo dire che quel ruolo spetta a Euron, ma non del tutto. Euron è un bastardo, ma è anche carismatico, folle, è un personaggio a dir poco straordinario e Pilou Asbæk nell’interpretarlo è grandioso. Le scene in cui chiede “consigli” per “sedurre” Cersei a Jaime sono fantastiche. Come Euron aveva promesso, avrebbe portato un dono a Cersei e io come uno stupido avevo pensato a Tyrion, quando invece il dono giustamente era Ellaria, cosicché Cersei si possa vendicare della morte di Myrcella. La scena in cui Cersei tortura psicologicamente Ellaria è straordinaria. Cersei la odio, come tutti, ma l’interpretazione di Lena Headey me la rende un personaggio unico che in parte ammiro. La Headey riesce alla perfezione, e raramente il significato del termine è più azzeccato, nel mostrare la cattiveria, la stronzaggine e la classe del personaggio. La tortura che ha riservato per Ellaria è qualcosa di terribile: uccide l’ultima figlia delle Serpi, l’ultima figlia di Ellaria, nello stesso modo con cui Ellaria aveva ucciso Myrcella, col bacio avvelenato, e vuole che Ellaria veda per il resto dei suoi giorni il copro della figlia decomporsi e marcire. Le guardie cambieranno ogni ora le torce per non far perdere niente a Ellaria, le daranno cibo per farla vivere, faranno di tutto per mantenerla in vita e per far sì che possa vedere il corpo della figlia divenire cenere. Terribile, ma in pieno stile Cersei Lannister. I Lannister sono riusciti a fregare in pieno l’armata degli Immacolati e dei Tyrell comandate da Daenerys. L’attacco alla flotta di Yara e Theon è stato un colpo terribile, ma avevano ancora gli Immacolati e Castel Granito da conquistare, e ce la fanno, senza problemi aggiungerei. Ma subito Verme Grigio nota che ci sono troppi pochi soldati, ed ecco che arriva la flotta di Euron ad affondare quella degli Immacolati. Brutta storia, ma dove sono gli altri soldati Lannister? Tutto il resto dell’armata, capitanata da Jaime, si dirige verso la fortezza dei Tyrell per sconfiggerli senza problemi, e qui arriviamo a quella che per me è una delle scene più belle della serie.
Jaime trova Orella Tyrell sola, sconfitta e consapevole del fatto che sta per morire. Ma come? Cersei voleva che soffrisse come un cane, ma Jaime ha scelto un via più ‘”karmatica” e indolore: una coppa di vino avvelenata. Orella accetta il suo fato, ma prima di morire dice ‘Dì a Cersei che cono stata io. Io ho ucciso Joffrey’. Con quella scena Orella è riuscita a rubare tutta l’importanza della Battaglia a Castel Granito e dell’incontro tra Jon e Daenerys. Orella se n’è andata da grande badass quale era, una donna fortissima e che mi mancherà moltissimo. Anche Jaime però soffre non poco nello scoprire la verità riguardo Joffrey, in fondo era anche suo figlio e in quel momento sembra quasi che si sia pentito di aver riservato una morte indolore e nobile per Orella. Grandissima scena, ricca di pathos e anche adesso nel pensarci e nel recensirla mi viene un pelle d’oca altissima. E questa è il primo sangue importante della stagione. Chissà chi altro tirerà le cuoia. 

3) Dopo aver snocciolato le questioni più importanti della puntata bisogna soffermarsi anche su quello che succede a Grande Inverno. Sansa ha il totale controllo e le piace! La cosa più importante però, è che sembra essere una grande leader. Corregge i soldati nel fabbricare le armature da usare contro gli Estranei, è diretta, ma dobbiamo vedere come affronta questioni più delicate, come una battaglia, anche se secondo me non dovrebbe avere problemi. Ho adorato nel vedere come ha azzittito Ditocorto dicendo che lei conosce molto meglio di lui Cersei, e non ha tutti i torti. Ecco però che succede qualcosa di davvero interessante. Qualcuno è arrivato a Grande Inverno e io ho subito pensato ad Arya, ma ecco sbucare fuori Bran! AH! Devo ammettere che non me l’aspettavo, e devo anche dire che ho riso molto nel vedere la felicità uscire da tutti i suoi pori. Non riesco a capire per quale motivo non provi emozioni, forse perché è lì solo per fare il suo dovere e forse dopo averlo portato a termine se ne tornerà da dov’è arrivato per prendere il posto che spetta al Corvo con i Tre Occhi, e la cosa un po’ lo spaventa. Giustamente il suo arrivo solleverà un polverone, essendo l’ultimo figlio legittimo di Ned Stark ma lui non vuole governare Grande Inverno e non può, sapendo chi è veramente Jon Snow e dicendo che ha bisogno di parlargli. Insomma, gli Stark si stanno riunendo e a breve saranno di nuovo una grande potenza, ma soprattutto non vedo l’ora di vedere cosa succederà quando Bran rivelerà la verità su Jon Snow, si scatenerà un vero e proprio putiferio.
Intanto alla Cittadella Sam ha curato totalmente Jorah dal morbo grigio e di questo sono contentissimo. Jorah è un personaggio che adoro e speravo con tutto il cuore che ce la facesse. Ora però deve tornare da Daenerys come promesso, ma questa lo accoglierà veramente come ha promesso? Oppure l’ha allontanato e gli ha fatto quella promessa perché era conscia del fatto che molto probabilmente sarebbe morto e volevo solo toglierselo dai piedi? Forse, ma solo le prossime puntate ci daranno la risposta. Una scena bellissima, ma davvero bella bella, è quando Sam per salutare Jorah gli porge la mano da stringere e giustamente quest’ultimo si emoziona tantissimo. Non toccava un essere umano da mesi e mesi, forse di più, e giustamente non si aspettava che qualcuno gli porgesse la mano dopo esser stato infettato dal morbo grigio. Ma Sam se ne infischia perché prova un profondo rispetto per Jorah e confidando in lui gli porge la mano da stringere. Scena davvero toccante, soprattutto per me che adoro il personaggio di Ser Jorah Mormont.
Infine volevo parlare del dialogo tra Melisandre e Varys. La sacerdotessa rossa ha compiuto il suo dovere, ha fatto incontrare fuoco e ghiaccio e ora deve andarsene da Westeros  (ERA ORA!) ma tornerà, perché è destino che muoia in terna straniera, come Varys. Varys nel sentire che il suo fato sarà simile a quello di Melisandre è letteralmente sbiancato, non avevo mai visto Varys in quello stato, davvero. Quindi… cosa vuol dire? Cioè, Varys chi è veramente? Dopo quest’affermazione ho la sensazione che sappiamo ben poco di Varys e che presto verranno svelate molte cose di questo fantastico personaggio.

Insomma, devo ammettere che questa è stata per me una grandissima puntata ed è così che dovrebbero essere QUASI tutte le puntate della serie. Ormai, come ho già detto più volte, siamo alla settima stagione e manca davvero poco alla fine della serie, devono mettere un po’ più di carne al fuoco e con questa puntata l’hanno fatto davvero molto bene. Spero che il tono rimanga sempre quello. Voi che ne dite?

Qui di seguito potete acquistare l’home video delle stagioni precedenti.

[amazon_link asins=’B00IJGLIW6,B00IJGLIUS,B00XLSD86G,B01EZGGU3U,B01M5CGQ5U,B01LTHL5BU,B01LTHL5BK’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5f61c17d-6cb2-11e7-b8d6-79ed56a86b49′]

[amazon_link asins=’B00IJGLIXA,B00IJGLITY,B00WOWZ13S,B017VB3JFI,B00XP5FU1G,B01LTHL5C4,B01LTHL5CE’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’817423da-6cb2-11e7-a4f3-1765ebe97dec’]

[amazon_link asins=’B015HERDOO,B015HERDJO,B018EDHH6E’ template=’ProductCarousel’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’8901466d-6cb2-11e7-a770-e73136aab5f7′]

 

maxderedita

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: