CONSIDERAZIONI – Twin Peaks 3×10 “Il Ritorno Parte 10”

1) Continuiamo la nostra avventura nell’inquietante e strano modo di Twin Peaks. Dopo una puntata intrigante e piena di mistero stavolta David Lynch si è soffermato su altri aspetti della serie che mi hanno stuzzicato non poco. In primo luogo c’è il personaggio di Candie, una delle “veline” dei fratelli Mitchum. Avevamo già visto i fratelli Mitchum (interpretati da Jim Belushi e Robert Knepper) nella 3×05 ma per un breve tempo, mentre in questa puntata abbiamo capito meglio che tipo di personaggi sono e qual è il loro ruolo all’interno della serie. Il personaggio di Candie, per chissà quale motivo, perde totalmente la testa. Si comporta in modo strano, parla in modo strano, è come se ad un certo punto fosse diventata un’altra persona. I Mitchum però non sembrano essere troppo sorpresi, ma molto infastiditi. Probabilmente si tratta di una ragazza con dei problemi che i Mitchum sfruttano come loro personale “velina”. Tant’è che Bradley (Belushi) non la vuole licenziare perché altrimenti ‘non avrebbe nessun posto dove andare’. Credo che trai fratelli e Candie ci sia un rapporto molto più profondo di quello che si possa pensare. Candie è un personaggio molto tipico dello stile di Lynch e soprattutto di Twin Peaks. Per certi versi ricorda anche Lucy: distratta e con un comportamento abbastanza inadatto al momento. Non escludo che possa avere un ruolo molto più importante in futuro.

2) Un tema ricorrente di questa puntata ho notato essere la violenza. Dopo diverse puntate che non si faceva vedere ritorna quello stronzo di Richard Horne, e in questa puntata abbiamo la conferma che è il figlio di Audrey (e riterrei più che confermata la teoria dell’unione tra Audrey e il Cooper malvagio). Vediamo Richard andare da Miriam (la ragazza cicciotella che lavora da Norma) perché ha inviato una lettera allo sceriffo Truman nella quale dichiara che Richard ha ucciso il bambino della 3×05. A quel punto Richard esplode di rabbia, entra nella roulotte di Miriam e inizia a picchiarla a sangue. La cosa inquietante è che noi non vediamo nulla di tutto ciò, ma ne sentiamo solo i terrificanti rumori. Mi ha fatto un po’ strano vedere Richard uscire senza nemmeno una chiazza di sangue addosso, l’avrebbe reso decisamente più macabro come personaggio. Altra scena violenta riguarda il personaggio di Becky, interpretata da Amanda Seyfried. Come sapevamo, Becky è fidanzato con un ragazzo che ha poco di buono: è uno spacciatore, fa anche uso delle droghe e non riesce a trovare un vero lavoro. Infatti vediamo il vecchio Carl, interpretato da Harry Dean Stanton, sentire le urla dei due mentre litigano violentemente e, durante quella scena, viene scagliata fuori dalla finestra una tazza di colore rosso. Non a caso questo colore è apparso non poche volte nel corso della puntata e sempre nei momenti di violenza. Anche quando Candie sbrocca e colpisce col telecomando Rodney Mitchum aveva con sé un fazzoletto rosso. Che la cattiveria dell’uomo stia prendendo il sopravvento? Guarda caso il colore dominante della Loggia Nera è proprio il rosso.
Rivediamo Richard quando va a casa della famiglia Horne aggredisce Sylvia e Johnny (già visti nell’episodio precedente) per prenderli i soldi e scappare via da Twin Peaks. Una scena cattivissima dove vediamo tutta la rabbia che può scaturire da un essere come Richard. Perché è questo di cui stiamo parlando, di un essere e non di un uomo. Ad ogni modo, hanno fatto vedere TUTTA la famiglia Horne ma non si è ancora vista l’ombra di Audrey. Mi stanno girando un po’ le palle.

3) Gordon e Albert portano avanti le loro indagini e vengono a scoprire del messaggio arrivato sul telefono di Diane (purtroppo non presente in questa puntata) dal Cooper malvagio e si viene a scoprire che Diane ha risposto con ‘Hanno Hastings. Li sta portando lì’. Quindi Diane collabora col Cooper malvagio?! Ne dubito, e credo proprio che a inviare il messaggio di risposta sia stata… Tammy! Subito dopo che Gordon e Albert hanno parlato della faccenda arriva Tammy ma il suo arrivo viene ripreso con una scena rallentata e con una musica molto cupa. Non so voi ma a me sembra che Lynch stia urlando ‘E’ lei che ha inviato il messaggio e che sta facendo il doppio gioco!’. Allo stesso tempo però Tammy aiuta nelle indagini e mostra una foto riguardante l’omicidio della scatola di vetro (quello visto nella 3×01). Veniamo a scoprire che in quella stanza ci era stato subito dopo la morte dei due ragazzi il Cooper malvagio! In più stava parlando con un uomo pelato e con una leggera barba. Molti hanno pensato che si possa trattare di Hastings, ma mi sembra molto più un dottore o uno scienziato incaricato di monitorare il progetto.
Altro personaggio tornato al centro dell’attenzione è Laura Palmer. Quando vediamo Gordon per la prima volta sta disegnando, ma lascia stare per andare ad aprire la porta ad Albert. Quando però apre la porta ha una visione di Laura che piange e urla. Inutile dire che la scena è a dir poco inquietante, ma perché Gordon ha avuto quella visione? Laura è anche al centro di un dialogo tra Hawk e Margaret! La donna col ceppo! Non credevo che l’avremo rivista ma David Lynch non smette mai di stupire. Margaret inizia a parlare con Hawk con delle frasi incomprensibili (per ora) ma finisce il discorso dicendo ‘Laura è la sola’, un chiaro riferimento a quanto visto nella 3×08. Direi che più andiamo avanti e più la faccenda si fa interessante. Sono sicuro che a breve Gordon e Albert dovranno affrontare, insieme a Hawk e Frank, ciò che abita la Loggia Nera, e quindi la malvagità umana fatta e finita.

Voi che ne dite? Una puntata molto tipica di Lynch, dove al centro di tutto ci sono dialoghi privi di senso ma che ne assumono uno se si incastrano tutti i pezzi che Lynch ci ha dato nel corso di queste dieci puntate, con l’ausilio di una straordinaria regia.

Qui di seguito potete acquistare l’home video delle due stagioni passate e del film prequel Fuoco cammina con me.

[amazon_link asins=’B01LTHLPLK,B01LTHLPL0′ template=’ProductGrid’ store=’cinespression-21′ marketplace=’IT’ link_id=’29f547ba-4a02-11e7-a4af-a358b2999def’]

 

Andrea D'Eredità

Andrea D'Eredità

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: