Cowboy Bebop: lo showrunner è entrato nei dettagli riguardo al “casting perfetto” dei personaggi

Questo novembre, Netflix offrirà ai fan una nuova visione del mondo di Cowboy Bebop con un adattamento live-action che vedrà protagonisti artisti del calibro di John Cho come Spike Spiegel, Daniella Pineda come Faye Valentine e Mustafa Shakir come Jet Black.

In una recente intervista con Polygon, lo showrunner Andre Nemec è entrato nei dettagli riguardo al “casting perfetto” dei personaggi che sono diventati alcuni dei cacciatori di taglie più amati nel mondo degli anime, e che arriveranno nel mondo del live-action per la prima volta.

Nemec inizia descrivendo lo Spike di John Cho come un “cowboy con il cuore spezzato” e si tuffa nel modo in cui il personaggio è il cuore e l’anima della serie:

“Penso che il racconto di quella storia sia stato eccitante per me perché c’erano cose nell’anime a cui si alludeva e a cui si accennava, e… penso che ci sia un’anima profonda in Spike Spiegel, nonostante il suo essere laconico sia una sorta di laissez-faire. Essere in grado di raccontare una storia su chi sei, cosa ti ha reso quello che sei e dove stai andando è stato molto dinamico.”

Con Mustafa Shakir che interpreta il membro più anziano del Bebop, Jet Black, Nemec è entrato nei dettagli su come il potere e il bellissimo spirito di Shakir lo abbiano reso la scelta perfetta per l’ex poliziotto che normalmente rimprovera Spike durante le loro missioni.

“Jet Black nel suo profondo, nonostante tutte le difficoltà che gli vengono sempre presentate nell’anime, è un ottimista nel cuore e penso che nell’incontrare Mustafa, nel parlare con lui e durante il processo di casting, abbia mostrato un tale potere e uno spirito così bello da convincerci. Mustafa ama dire le cose nel modo più dolce: ‘Ehi amico, io amo l’amore’. È una presenza così potente, ma con questa bellezza assieme alla dolcezza dentro di lui, ha carpito a pieno l’essenza di Jet Black.”

Infine, lo showrunner della serie live-action ha descritto come Danielle Pineda si sia allineata in quanto attrice perfettamente alla personalità di Faye Valentine:

“È diventato innegabile che lei avesse questa incredibile effervescenza, uno spirito deciso, un fascino meraviglioso, ma ha anche una sensualità che non fa prigionieri, ed è pronta a dare calci nei denti. Ha una forza e un potere tale, anche se non lo gestisce bene. Per me, questo era ciò che significava catturare l’essenza di Faye Valentine.”

Fonte

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: