Crisi sulle Terre Infinite: il fumetto tie-in uccide un personaggio di The Flash

Crisi sulle Terre Infinite della The CW è in pausa per quasi un mese, ma ciò non significa che i fan non abbiano nulla per riempire il vuoto lasciato dall’annichilimento del multiverso.

Oggi, i negozi della catena Walmart negli Stati Uniti hanno finalmente messo in vendita Crisis on Infinite Earths 100-Page Giant #1 – e con sorpresa di tutti quelli che l’hanno letta, è presente quella che sembra essere una grande morte nell’Arrowverse, che si svolge nelle sue pagine.

Questo è importante, dal momento che il fumetto è almeno teoricamente canonico per i programmi dell’Arrowverse. C’è anche un personaggio – The Ray, di Terra-X – apparentemente ucciso in TV, che apprendiamo esser stato salvato dall’annientamento all’ultimo momento in modo da poter prendere parte al piano di Monitor per salvare il multiverso.

Spoiler da qui in poi.

Nel primo numero del fumetto in due parti Crisis on Infinite Earths, scritto da Marc Guggenheim e Marv Wolfman e disegnato dagli artisti Tom Grummett e Tom Derenick, ciò che i fan vedranno è roba da Crisi standard. Questa volta da mondi che lo showrunner probabilmente non potrebbe usare, o che non sarebbe in grado di tradurre correttamente, in TV – vengono distrutti da un’ondata di antimateria mentre Pariah guarda. Un gruppo di eroi si riunisce e, dal momento che si sta verificando tra la prima e la seconda parte della storia, Felicity Smoak punta a cercare di capire chi sono i sette Campioni.

I fan possono anche vedere come Felicity scoprire che suo marito è morto, e di fronte a Monitor, Harbinger / Lyla Michaels ammette di non aver ancora informato John Diggle della morte di Oliver, e Barry Allen / The Flash è lì per dare a Felicity una spalla su cui piangere.

Come parte della storia, Monitor invia un gruppo di eroi – The Atom, Batwoman, The Ray, The Flash, Kid Flash, Nyssa al Ghul e Harbinger – a cercare Outkast, nell’universo del doppelganger d’antimateria di Pariah (e un personaggio senza corollario diretto nei fumetti). Lo seguono nel multiverso, raggiungendolo finalmente su Terra-D, un mondo creato da Wolfman e dall’artista Paul Ryan in Legends of the DC Universe: Crisis on Infinite Earths nel 1999. È lì che Outkast prende di mira Barry Allen, ma prima che Flash possa essere abbattuto, Wally West corre di fronte al raggio di antimateria di Outkast, svanendo nel nulla e apparentemente morendo.

Sebbene ci sia ancora una seconda metà di questa storia, potrebbe non essere saggio contare Wally in questo momento, seguendo le regole che la Crisi televisiva ha stabilito finora, sembra che Wally probabilmente non ci sia più. Sì, l’intero multiverso è morto in questo momento, e non rimarrà tale per sempre, ma finora, i personaggi che sono morti per cause diverse dall’ondata di antimateria (Oliver Queen, Monitor, ecc.) sono considerati morti come si può essere in un universo fumettistico.

Uccidere Wally nel tie-in a fumetti è una scelta strana: è stato un personaggio enorme in The Flash per un po’ ed è brevemente apparso in Legends of Tomorrow, quindi dargli una morte off-camera è strano e una delusione per i fan di Wally. Detto questo, l’idea che Keiynan Lonsdale abbia lasciato l’Arrowverse di sua spontanea volontà e poi abbia deciso di non tornare per Crisi sulle Terre Infinite potrebbe suggerire che abbia finito con quel ruolo. Certamente la Crisi sembra l’unica cosa per cui le persone potrebbero voler tornare se avessero da farlo, e ne avessero l’opportunità. Non disponiamo di solide informazioni che ci fanno capire perché Lonsdale non è stato visto durante la Crisi, ma stiamo comunque parlando di prove speculative qui.

C’è anche il fatto che si dice che Wally sia diretto a nell’Universo DC Universe per unirsi ai Titani. Mentre sarebbe difficile immaginare qualcuno della Berlanti Productions che scelga Titans invece di The Flash – che a questo punto è la serie di punta dell’Arrowverse – la The CW ha già visto l’introduzione di un personaggio (in questo caso diversi) che gli sono stati portati via per motivi vari, basta pensare alla Suicide Squad, che doveva far parte della 4° stagione di Arrow.

Ad ogni modo, ci vorrà un altro mese prima che la seconda metà del fumetto sia sugli scaffali del Walmart e, nel frattempo, dovremo tenere Wally nei nostri cuori.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: