Cyberpunk 2077 non è dotato di una “modalità Grand Theft Auto”

Un’interpretazione errata di una recente intervista con un designer per l’imminente gioco Cyberpunk 2077 fa pensare alle persone, erroneamente, che il gioco sia dotato di una “modalità Grand Theft Auto”.

Cyberpunk 2077 ha catturato l’attenzione dei giocatori durante il suo lungo processo di sviluppo, a partire dal momento in cui il gioco è stato annunciato per la prima volta nel 2012. È stata una lunga strada da allora, e il gioco è stato ritardato più volte, di recente è stato rinviato al 19 novembre.

Il gioco di ruolo è stato sviluppato da CD Projekt Red, creatori di The Witcher III: Wild Hunt, che ha riscosso un enorme successo quando è stato lanciato nel 2015. Promette un ambiente cyberpunk completamente realizzato e profondamente dettagliato basato su un popolare GDR cartaceo chiamato Cyberpunk 2020. Come rivelato all’E3 2019, presenta persino talenti nel cast come Keanu Reeves. Con le recenti build di anteprima e la premiere di uno streaming online che mostra la nuova meccanica del gioco Brain Dance, Cyberpunk 2077 non manca di cose per cui i giocatori possono eccitarsi.

Ma c’è una funzionalità in Cyberpunk 2077 per cui i fan non dovrebbero eccitarsi, perché in realtà non è affatto nel gioco. I media che hanno riferito di una recente intervista con il designer Max Pears per PCGamesN hanno affermato di aver confermato l’esistenza di una “modalità Grand Theft Auto”, che probabilmente consentirebbe al giocatore di rovinare il gioco e commettere omicidi colposi con impunità ed altre assurdità tipiche di quel gioco.

Tuttavia, come ha chiarito qualcuno su Reddit, in realtà non è quello che ha detto. Pears ha effettivamente osservato che: “se vuoi scatenarti e non avere rimorsi, allora hai l’opzione di farlo, e per noi va bene”, ma che abituarsi alla quantità di opzioni più legittime che i giocatori hanno su come interagire con il mondo “farà fermare i giocatori e pensare un po’ prima di fare qualcosa di spericolato”. Alla fine ha fatto la dichiarazione che ha causato tutta la disinformazione: “Abbiamo visto molte persone provare a giocare in ‘modalità GTA’ e poi dopo un po’ si sono resi conto di quante cose sono diverse e quante cose regolano il modo in cui giocano”.

Several gaming news outlets misinterpret CDPR interview as Cyberpunk 2077 having a literal “GTA Mode” from r/Games

È ovvio da queste osservazioni che la “modalità GTA” a cui si riferiva era una modalità di gioco per i giocatori, non per il gioco stesso, e che non vi è alcun interruttore nel menu che permetta alle persone di rovinare il gioco. Piuttosto, il gioco consente già ai giocatori di commettere tutti gli atti di violenza insensata che vogliono, e poiché è stato confermato che non esiste un sistema morale nel gioco, l’unica cosa di cui i giocatori dovranno preoccuparsi quando diffondono il caos è applicazione della legge sui giochi. L’unica cosa che cambia quando questa modalità viene attivata e disattivata è il giocatore e il modo in cui scelgono di interagire con il gioco.

Interpretazione errata e informazioni false come questa sono fin troppo comuni nel settore delle notizie sui giochi ed è sempre deludente vedere un errore così semplice e comprensibile venir ingigantito.

Ma almeno i giocatori seri che si sono lasciati ingannare dalla presunta esistenza di una modalità GTA nel gioco possono trarre conforto dal fatto che Cyberpunk 2077 offre già una straordinaria varietà di opzioni quando si tratta di interagire con il suo vasto mondo. Se i giocatori vogliono scatenarsi in un crime style analogo a GTA nel neon scintillante di Night City, non c’è nulla che li possa fermare, e non dovranno nemmeno modificare le impostazioni del gioco per farlo, ma solo aspettare le conseguenze.

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: