Cyberpunk 2077: trapelati alcuni dettagli da una demo a porte chiuse

Diventa un nostro supporter!Diventa un nostro supporter!

L’E3 di quest’anno è oggi ufficialmente cominciato, a noi abbiamo avuto di che bearci già nei giorni passati con la miriade di titoli che le varie case produttrici hanno annunciato. Se volete ripassarli tutti trovate i link qua: Microsoft, Bethesda, Ubisoft e Sony.

Uno dei giochi però che ha destato pià curiosità, ovviamente, è Cyberpunk 2077, il nuovo gioco della CD Project, i creatori della serie videoludica The Witcher, il cui ultimo capitolo è stato The Witcher 3: Wild Hunt.

Oggi, grazie a IGN, che ha appreso alcune informazioni direttamente dall’E3 dai loro colleghi americani, possiamo riportarvi una serie di dettagli circa questo Cyberpunk 2077. Tutte le informazioni sembrerebbero essere venute fuori durante una prova demo a porte chiuse, ma andiamo avanti.

Il gioco parrebbe essere descritto come un gioco di ruolo in prima persona, quindi l’approccio appare differente da The Witcher, ma in verità ci saranno delle sequenze in terza persona durante i momenti di guida. Sarà possibile infatti guidare alcuni veicoli. Il personaggio di cui andremo a vestire i panni (in prima persona), prende il nome di V, e nel momento della creazione, oltre a poter scegliere il sesso, dovremo calibrare alcune statistiche come: Forza, Costituzione, Intelligenza, Riflessi, Carisma e Tecnologia.

Per quanto riguarda la trama il sito no ha riportato alcun tipo di aggiornamento, se non una dichiarazione da parte della CD Project che ha descritto Cyberpunk 2077 come un gioco per un pubblico adulto. La struttura parrebbe prevedere un open world con parti di mappa sbloccabili attraverso quelli che vengono descritti come “street cred”, che abbiamo tradotto come “credenziali di strada”. Non abbiamo capito bene questa particolarità, ma visto che il sito dice che lo street cred è aumentabile terminando le missioni, o acquisendo vestiti particolari, questo elemento sembrerebbe rappresentare una sorta di “percentuale di fama”, o qualcosa del genere, che ti permette di accedere ad altre sezioni della mappa di gioco. Come in The Witcher, per accettare le missioni ci si dovrà rivolgere agli NPC, che presenteranno opzioni di dialogo.

Per quanto riguarda il combat system il sito ha fatto sapere che l’interfaccia di presenta in maniera estremamente minimale, con solo una bussola e naturalmente il registro delle missioni. Questa però si arricchisce nei combattimenti, dove vediamo comparire i nomi dei nemici, le barre della salute ed il livello. Alcuni nemici però presentano un punto interrogativo al posto del numero di livello, forse ad indicare che il tuo livello è eccessivamente più basso in confronto. Durante il combattimento il conteggio danni salta fuori con un effetto pop-up, inoltre è presente l’abilità bullet-time.

Come per The Witcher le scelte avranno delle conseguenze nel mondo di gioco, ma Cyberpunk 2077 peretterà anche una libertà di caratterizzazione riguardo al nostro personaggio.

Per quanto riguarda i dati tecnici, stando a quanto riportato da Gamerevolution: il gioco presenterà classi ma non verranno scelte all’inizio del gioco, infatti il gameplay presenterà una un sistema fluido basato sulle scelte del giocatore. Le classi saranno combinabili andando avanti nel gioco, infatti esistono classi opzionali e puoi ottenere vantaggi da altre classi per creare poi la tua classe personalizzata. Ci sarà un ciclo notte/giorno. Saranno presenti combattimenti a distanza e corpo a corpo. Le armi si divideranno in tre categorie: armi tecniche, armi potenti e armi intelligenti. Ci sarà molto da esplorare, con 6 distretti unici in città da esplorare ed in cui orientarsi. Ci sarà una vasta gamma di veicoli, fra cui auto volanti.

Che ne pensate? Ditecelo qui sotto con un commento!