Daisy Ridley a proposito delle critiche a L’Ascesa di Skywalker e il ruolo dei social media

Non è un segreto che Star Wars: L’Ascesa di Skywalker sia stato un film molto divisivo del franchise di Star Wars.

Il “nono episodio” nella Skywalker Saga ha il punteggio Rotten Tomatoes più basso di qualsiasi film live-action della serie, anche se questo in realtà non vuol dire niente, ma rimane comunque un argomento scottante per chi parla della saga sui social.

Quindi, come è stata la risposta al film per le persone che l’hanno vissuto? In particolare, adesso sentiamo una voce, quella di Daisy Ridley, che parlando durante il nuovo episodio del DragCast con Nina West, ha parlato della reazione al film e su quanto sia stato difficile affrontarlo nella sua vita di tutti i giorni.

Alla domanda su come le risposte a Star Wars in generale abbiano cambiato la sua vita, Ridley ha detto:

“È cambiata film per film onestamente, come per il 98% è così sorprendente, l’ultimo film è stato davvero complicato. Gennaio non è stato così bello. Era strano, mi sentivo come se tutto l’amore che ci era stato mostrato in un primo momento fosse sparito. Ho visto il documentario, il making-of, questa settimana, ed è così pieno di amore; penso che sia quella la cosa complicata di quando fai parte di qualcosa che è così pieno di amore e poi le persone… sai, tutti hanno il diritto di non apprezzare qualcosa, ma sembra che le cose siano leggermente cambiate riguardo al dibattito. Penso che in generale sia per via dei social media.”

Ridley ha ulteriormente approfondito il modo in cui pensa che i social media abbiano condizionato le conversazioni casuali, rivelando come pensa che questo modo libero di dire la propria senza conseguenze sia uno dei problemi.

“Se fossi andata a vedere un film e non mi fosse piaciuto, non l’avrei twittato”, ha aggiunto Ridley. “Ma le cose vanno sempre a finire così. Immagino che adesso le conversazioni siano solo più pubbliche, quindi ci sono cose che non avrei mai visto, anche se sinceramente cerco di scorrere il mio feed di notizie da gennaio e di non vedere cose riguardo Star Wars. Vedrei i titoli e penserei: ‘Oh mio Dio, è così sconvolgente’. È stato complicato ma poi penso al fatto che ho avuto l’opportunità di farne parte, e sono davvero orgogliosa.”

Seratul

Seratul

Sono uno scrittore per passione, un cinefilo per destino, ed un intellettuale perché non ho niente da fare. Strano, appassionato di cinema, incline all'informarmi per diletto ed a fare figure cacine all'occorrenza. Capo redattore di Cinespression.it.
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: